Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:01 - Lettori online 1419
POZZALLO - 31/01/2012
Politica - Anche Grande Sud scende in campo per le Amministrative di primavera

E´ Gianluca Manenti il 5° candidato sindaco di Pozzallo

Imprenditore nel settore turistico, 38 anni Foto Corrierediragusa.it

Quinto candidato a sindaco per la successione a Peppe Sulsenti. Si tratta di Gianluca Manenti (foto), 38 anni, imprenditore nel settore turistico. Dopo diversi incontri con i partiti del centrodestra, Grande Sud ha, quindi, scelto di candidare un proprio iscritto per palazzo La Pira. Manenti ha un trascorso politico legato all´Mpa (cinque anni fa) e successivamente al Pdl con il parlamentare Nino Minardo. Da un anno circa, Manenti ha «sposato» la causa di Grande Sud. Ieri, l´ufficialità della candidatura. Manenti, difatti, ha ricevuto pieno appoggio dai dirigenti del partito, ovvero dal responsabile regionale degli enti locali, Giovanni Mauro, il rappresentante del direttivo provinciale, Nino Tussellino, dai vice coordinatori provinciali Sebastiano Failla e Giancarlo Cugnata, e dal responsabile organizzativo Andrea La Rosa.

Manenti è il quinto candidato a sindaco, dopo Luigi Ammatuna, Emanuele Pediliggieri, Raffaele Monte e il vincente delle primarie interne al partito Democratico che si svolgeranno domenica 12 febbraio, ovvero l´ex sindaco di Pozzallo e attuale deputato regionale, Roberto Ammatuna, il commercialista Pino Asta e il geometra Uccio Agosta.

Ieri, intanto, si è costituito il Cantiere Popolare Pozzallo, una lista civica che si rifà al partito nazionale dei Popolari Italiani. "In questa interessante fase di evoluzione del quadro politico nazionale – dichiara l’assessore comunale Uccio Vindigni, esponente del partito – ribadiamo il nostro impegno per la costruzione del Partito Popolare Europeo, di cui vogliamo essere coprotagonisti, in alternativa alla sinistra, assieme a tutte le forze popolari dell’area moderata, laica e cattolica di centrodestra". Verosimilmente, la lista farà parte della coalizione che appoggerà Emanuele Pediliggieri a sindaco della città.