Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:43 - Lettori online 1173
POZZALLO - 01/04/2011
Politica - Pozzallo: assieme alla lista civica Città Comune

Nasce il "Terzo polo" a Pozzallo con l´Udc al centro

"Desiderio comune – è scritto in una nota a firma congiunta - è stato quello di volere creare dei gruppi di lavoro interessati ai vari settori"

Nasce anche a Pozzallo il «Terzo polo». Fra i due schieramenti di centrodestra e centrosinistra, spunta l’Udc del segretario comunale Cristina Vindigni, assieme alla lista civica Città Comune, a cui fa capo l’unico esponente in Civica Assise, Antonio Zocco Pisana. All’incontro hanno preso parte alcuni rappresentanti di un nuovo movimento, »Generazione 30», formato da giovani vicini a «Città Comune»,desiderosi di scendere in campo e far sentire la propria voce in seno alle istituzioni.

Si è discusso di programmi, in vista delle elezioni amministrative del 2012, ma anche di alleanze con gli altri partiti. L’allargamento ad altri contributi politici e programmatici, difatti, al fine di contribuire in maniera valida e concreta alla individuazione di soluzioni idonee e rispondenti alle esigenze cittadine è sembrato il primo passo che la Vindigni e Zocco Pisana intendono effettuare nei prossimi mesi. Tutto ciò passando attraverso soluzioni politiche idonee e condivise , unitamente alla costruzione di un progetto di sviluppo complessivo finalizzato al rilancio di Pozzallo.

"Desiderio comune – è scritto in una nota a firma congiunta - è stato quello di volere creare dei gruppi di lavoro interessati ai vari settori: turistico, sociale, culturale, infrastrutturale, al fine di dare voce concreta al nuovo progetto. Messaggio finale, pienamente condiviso da tutti i partecipanti, è stato quello che le idee comuni, saranno sostenute e portate avanti vivamente per condividerle con tutti i cittadini che in esse si vorranno riconoscere".