Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 580
POZZALLO - 04/02/2011
Politica - Ragusa: domenica il ballottaggio Pd e l’assemblea del Terzo Polo

L´Udc va con Dipasquale, IdV candida Iacono

Il sindaco usscente ha intanto avviato la sua campagna elettorale
Foto CorrierediRagusa.it

Stringono i tempi per le candidature e gli schieramenti. Nello Dipasquale ha già iniziato la sua campagna elettorale ma nel centro destra e nel centro sinistra si è ancora fermi al palo e si parla solo di alleanze.

L’appuntamento decisivo è quello di domenica per le forze del terzo polo, Mpa, Udc, Api e Fli, quando si terrà una assemblea per capire se tutti e quattro le formazioni andranno avanti insieme o ciascuno andrà per la sua strada. L’Udc ha già detto la sua e si schiera con Nello Dipasquale. E’ quello che ha deciso l’assemblea degli iscritti al termine dell’incontro tenuto giovedì. La linea di Orazio Ragusa e del segretario Pinuccio Lavima è passata.

Dice Orazio Ragusa: «Non è la persona che scegliamo e men che meno la sua appartenenza politica, ma sono le cose che abbiamo assieme realizzato in questo territorio e soprattutto le tantissime cose che ancora potremo realizzare a spingerci a sostenere il sindaco uscente. Come politico responsabile non mi sento di privare Ragusa di questo importante progetto di nuovo sviluppo, per accontentare qualche suggeritore palermitano».

La polemica è rivolta ad Mpa ed al suo leader Raffaele Lombardo che non vuole una alleanza per Dipasquale e spinge il terzo Polo a presentare un proprio candidato. L’Api ha accolto la posizione di Mpa e Fli ci sta ripensando ma bisognerà fare i conti con l’Udc. Se il Terzo polo non avrà un candidato unitario a sindaco, come è ormai nelle cose, ognuno correrà per conto suo e per Dipasquale la strada sarà in discesa.

Nel centro sinistra si attende l’esito delle primarie che si tengono domenica per stabilire chi sarà l’antagonista di Nello Dipasquale ma intanto è l’Idv a rompere gli argini e ad andare avanti con pesanti critiche anche nei confronti del Pd definito «in confusione». Fabio Giambrone, coordinatore regionale del partito di Antonio Di Pietro, ha confermato la candidatura a sindaco di Ragusa di Giovanni Iacono (foto).

«Il Pd regionale è smarrito nelle sue macchinazioni e per questo privo di un´identità definita -dice Idv- Noi siamo pronti per le elezioni: in questi anni l´Italia dei valori ha fatto un´opposizione lineare, senza sbavature né tentennamenti, assumendo posizioni nette ed efficaci. Giovanni Iacono è stato un protagonista, coerente e coraggioso, e come esponente della Idv propone un programma di cambiamento della città. Per abbandonare il clientelismo e la politica degli accordi di palazzo che danneggiano gravemente la cittadinanza, Ragusa ha bisogno di un deciso cambio di rotta: proponiamo uno schieramento rinnovato, un percorso alternativo e una ventata di riformismo, ed è questo il programma amministrativo che serve alla città".