Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:19 - Lettori online 1526
PALERMO - 13/05/2010
Politica - Pozzallo: sono intervenuti i carabinieri per la seconda volta in pochi giorni

Pozzallo: scontro sull´Ici tra maggioranza e opposizione

In aula, a votare a favore della delibera, erano presenti soltanto i consiglieri di opposizione. Per la maggioranza si è trattato di un atto di forza Foto Corrierediragusa.it

La miccia dello scontro tra maggioranza ed opposizione si accende sulla riduzione dell’Ici e dell’addizionale Irpef, decisa proprio dall’opposizione nel corso dell’ultima seduta del consiglio comunale, nonostante i consiglieri di maggioranza avessero fatto mancare il numero legale, uscendo dall’aula. Una seduta che ha visto di nuovo surriscaldarsi i toni della dialettica, tanto che i carabinieri si sono di nuovo presentati in aula per la seconda volta nel breve volgere di pochi giorni.

Al di la di ciò, l’opposizione si mostra decisamente soddisfatta perché, come specificato in una nota, «Pensionati, dipendenti e lavoratori, già dal prossimo 15 giugno, vedranno quasi dimezzata la bolletta Ici da pagare, a fronte della riduzione dal 7 per mille al 4 per mille dell’aliquota ordinaria, abbassata del 42,85 per cento. Pensionati e lavoratori beneficeranno anche di un’addizionale comunale Irpef ridotta all’1 per mille, rispetto allo 0,59 per cento, con un abbassamento dell’ 83,05 per cento. Più soldi – conclude l’opposizione – nella busta paga e nelle pensioni, per dare una boccata di ossigeno alle tasche dei cittadini e alle oltre 5mila famiglie pozzallesi».

In aula, a votare a favore della delibera, erano presenti soltanto i consiglieri di opposizione Pino Asta, Davide Casella, Marco Sudano, Alex Maiolino, Fabio Viva, Masssimo la Pira, Antono Zocco Pisana, Fabrizio Floridia, Alessandra Corallo, Barbara Sorace. «I consiglieri che sostengono Giuseppe Sulsenti – conclude la nota – appena ascoltata la proposta, sono andati tutti via dall’aula, mentre la seduta veniva presieduta in maniera corretta dal presidente Fabio Aprile».

Piuttosto caustica la reazione della maggioranza, secondo cui «Dopo avere illegalmente impedito la surroga del dimissionario consigliere comunale Giuseppe Giudice con il già assessore Carmelo Di Stefano, il consiglio comunale ha proseguito illegalmente i lavori senza il suo quorum di 20 consiglieri. Successivamente – prosegue la nota della maggioranza – con ulteriore atto illegittimo, l’opposizione ha votato la riduzione dell’aliquota Ici con duplice danno per le casse comunali: minore rimborso da parte dello stato e agevolazione alle persone che possiedono seconde case e terreni.

La sinistra – conclude la nota – contravvenendo alla loro storia politica, ha stabilito illegalmente di favorire i ricchi in danno di tutti i pozzallesi, con una delibera approvata senza regolarità contabile ed amministrativa».