Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 584
PALERMO - 13/01/2013
Politica - L’obiettivo è vincere i 14 seggi di maggioranza al Senato in Sicilia

Raffaele Lombardo chiude accordo con Berlusconi

Nove gli schieramenti apparentanti con il Pdl, tra cui il Pid di Saverio Romano

Tutti insieme con il Pdl. Il centro destra si ricompatta in Sicilia e punta al premio di maggioranza che assicurerebbe 14 dei 25 seggi di cui è accreditata la Sicilia. E’ stato Silvio Berlusconi in persona a chiudere gli accordi e l’ultimo, e forse il più complicato, è stato quello con Raffaele Lombardo.

Dopo le battaglie e gli attacchi dai banchi del Pdl all’Ars contro il governo presieduto dal leader Mpa, Lombardo si è convinto ad apparentarsi con il Pdl a conferma della sua ben nota capacità trasformistica e camaleontica. Lombardo tuttavia non si candiderà e lascerà spazio ai suoi luogotenenti; insieme al Pds altre otto formazioni a cominciare da Grande Sud di Gianfranco Miccichè, Intesa Popolare, Fratelli d’Italia, Cantiere Popolare, Mir e Lega. Saverio Romano ha chiuso l’accordo con Berlusconi e sarà il capolista al Senato per il Pid dove troveranno posto i «trombati» alle ultime Regionali, Rudy Maira ed Innocenzo Leontini.


ma non vi vergognate .
14/01/2013 | 23.25.54
giuseppe

il titolo del commento non è riferito ha questi delinguenti professionisti del malaffare , ma a tutti i siciliani che chi liberi (pochi), chi costretti (tanti e schiavi) daranno il loro voto .


13/01/2013 | 19.29.31
savvucciu

stu film namu vistu!