Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 892
PALERMO - 06/11/2012
Politica - Il cantautore siciliano nella squadra assessoriale di Crocetta

VIDEO - Franco Battiato assessore

"Farò il mio lavoro senza percepire compensi" Foto Corrierediragusa.it

«Chiamatemi musicista, non onorevole. Sarò Franco per tutti e farò il mio lavoro senza percepire compensi». Franco Battiato si è presentato così alla conferenza stampa tenutasi a Catania in compagnia del neo presidente della Regione, Rosario Crocetta.



Il cantautore catanese ha accettato l’invito del presidente e sarà il nuovo assessore al turismo, e non alla cultura, come annunciato in precedenza,  nella squadra di Crocetta. «Una terra che non sa valorizzare gli intellettuali non ha futuro» ha detto Crocetta – La mia sarà una giunta di alto profilo e di intellettuali; anzi rivolgo a tutti gli uomini di cultura siciliani di strami vicino e di dare una mano a me e a Franco». Battiato ha già qualche idea per il suo mandato.

«Penso a grandi eventi per mettere in contatto la Sicilia con il resto del mondo. C’è tanto da fare ma ce la faremo». Rosario Crocetta chiuderà con le nomine dei suoi assessori nelle prossime ore, quando è previsto il giuramento da presidente presso la Corte d’appello a Palermo. Confermata Lucia Borsellino alla Sanità ma ha detto no Mariella Fedele, moglie del procuratore nazionale antimafia, Piero Grasso. Sicuri l’ex vicequestore di Gela Luigi Malafarina, l’avvocato antimafia, Alfredo Galasso. Ha declinato l’invito Giancarlo Caselli e Nello Dipasquale sta sfogliando la margherita avendo avuto un ripensamento dopo le insistenze di crocetta.

L’Udc ha proposto tre nomi e Crocetta ne sceglierà per la sua giunta: Giovanni Ardizzone, Nino Dima, Lino Leanza. Quattro gli assessori Pd in rappresentanza delle quattro anime del partito: Franco Rinaldi, il più eletto tra i 90 deputati, il trapanese Baldo Gucciardi, Beppe Lupo che si dovrebbe dimettere da segretario regionale ed uno indicato da Vladimiro Crisafulli. Gli altri due posti sono tutti da decidere ma nelle ultime ore salgono le quotazioni dell’ex assessore Fabio Granata.

CROCETTA PENSA ALLA SUA GIUNTA. DIPASQUALE CAPOGRUPPO ARS?
Nel suo ritiro di Lampedusa Rosario Crocetta ha lavorato nel fine settimana a mettere a punto la sua nuova squadra assessoriale. Lontano dalle pressioni dei partiti il neo presidente della Regione sembra avere fatto ormai le sue scelte che certamente non mancheranno di suscitare discussioni. Crocetta sarà proclamato ufficialmente presidente mercoledì dal presidente della Corte di appello presso il tribunale di Palermo ed assumerà da quel momento i pieni poteri. Da metà settimana dunque il presidente ufficializzerà i nomi della sua squadra che sarà formata da sei uomini e sei donne.

La nuova giunta è ancora da completare e Rosario Crocetta attende alcune risposte per definire la sua formazione anche se alcuni nomi sono dati ormai per certi. Il primo è certamente quello di Lucia Borsellino che prenderà il posto di Massimo Russo all’assessorato alla salute, in pole position anche Mariella Maggio, ex segretario regionale Cgil, destinata al Lavoro, Mariella Fedele, moglie del Procuratore antimafia Piero Grasso, dipendente del Ministero dell’Istruzione che dovrebbe avere proprio l’Istruzione.

Tra gli uomini Franco Battiato destinato alla Cultura ed identità siciliana, Beppe Lumia, ex presidente regionale della commissione antimafia, Luigi Malafarina, ex vicequestore a Gela, il magistrato ed ex procuratore Giancarlo Caselli, che dovrebbe avere i Lavori Pubblici, l’ex segretario regionale Cisl, Luigi Cocilovo, l’avvocato antimafia, Alfredo Galasso, Lino Leanza, già uomo di Cuffaro e nella giunta Lombardo, ora all’Udc dovrebbe completare il suo giro nel nuovo governo siciliano. Crocetta vorrebbe poi l’ex sindaco di Ragusa, Nello Dipasquale, leader di Territorio per la sua esperienza di amministratore, prima alla Provincia e poi al comune, ma Dipasquale non intende dimettersi e preferisce svolgere il suo ruolo in assemblea. Sarà probabilmente capogruppo all’Ars.

Video tratto da lasiciliaweb