Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:53 - Lettori online 1139
PALERMO - 24/06/2012
Politica - In contemporanea anche il congresso regionale MPa, Lombardo annuncia di volersi defilare

Zamparini lancia il "Movimento per la gente" con a fianco Dipasquale

Il progetto ha certamente affascinato il sindaco di Ragusa che ha avuto tra i primi l’intuizione di staccarsi da un partito arrivato a fine corsa e riposizionarsi nel territorio
Foto CorrierediRagusa.it

Maurizio Zamparini (nella foto con il sindaco Dipasquale) è la star della convention del «Movimento per la Gente – Sicilia e Territorio» nella cornice importante e nobile del teatro Politeama. Il presidnete del Palermo è salito sul podio applaudito a scena aperta e lanciando il suo programma davanti all´affollata platea.

"Sta nascendo in Europa e in tutto il mondo un pensiero globale di rinnovamento il Movimento per la gente vorrebbe creare una socialità nuova e una nuova economia. Per farlo in Sicilia ho incontrato Nello Di Pasquale, sindaco di Ragusa, e insieme abbiamo dato avvio al movimento nell´isola".

Turismo , infrastrutture ed anche la possiblità di battere moneta siciliana nel programma di Zamparini. Il Movimento si presenterà all´Ars e punta sul 10 per cento dei consensi, erodendo lo zoccolo duro del Pdl e di Mpa, ma attirando anche quanti non sono contenti dell’evoluzione siciliana del Pd. Nello Dipasquale ed i suoi amici provenienti da tutti i comuni iblei è stato in prima fila ed ha incassato il benvenuto e l´elogio di Maurizio Zamparini.

Il suo progetto lo ha certamente affascinato visto che da sindaco di Ragusa ha avuto tra i primi l’intuizione di staccarsi da un partito arrivato a binario morto e riposizionarsi nel territorio. Proprio il nome che Zamparini ha voluto per far capire che non di sola autonomia si tratta ma anche di vicinanza a chi vive nei paesi, nelle campagne, insomma nel territorio.

E’ un movimento dal basso, che rifugge dal grillismo ma che dovrà dimostrare che la protesta e le rivendicazioni possono essere coniugate con la politica e soprattutto l’amministrazione. Con Dipasquale alcuni sindaci, come Marco Zambuto di Agrigento, amministratori, consiglieri comunali in fuga da Pdl ed Mpa. L’esordio è , come sempre promettente, difficile oggi dire se il movimento arriverà fino in fondo o il «vizietto» di Zamparini non colpisca ancora cambiando subito gli uomini in panchina.


24/06/2012 | 12.19.29
Marco

non ci riuscite proprio a parlare male di nello...eppure ce ne sarebbero cose da dire...

P.S: i commenti dovrebbero essere liberi, e non "a discrezione della redazione"..


bah...
24/06/2012 | 9.20.32
gd4

non capisco cosa ci sia di promettente in un movimento che di nuovo ha solo il nome: al suo interno ci sono alla fine sempre le solite facce che si spostano da un partito all´altro per riciclarsi...
ma probabilmente il "popolo bestia" ci cascherà per l´ennesima volta...