Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 587
PALERMO - 16/06/2012
Politica - Avanazata la candidatura di Nello Musumeci alla presidenza della Regione

Decolla il Nuovo Polo con Mpa, Fli, Api ed Mps

Le annunciate dimissioni di Lombardo accelerano il dibattito nel centro destra

Decolla in Sicilia il Nuovo Polo che all´Assemblea regionale assume la fisionomia di una federazione di gruppi parlamentari. Quattro partiti (Mpa, Fli, Api e Movimento popolare siciliano) che insieme valgono 24 deputati. Alla conferenza stampa di presentazione della nuova formazione Dore Misuraca per il Pdl, Livio Marrocco per Fli e l’autonomista Nicola D’Agostino. Non c’era Raffaele Lombardo e la sua assenza è stata considerata per il segnale che e´ iniziato quel progressivo disimpegno annunciato più´ volte in queste settimane, collegato alle dimissioni del 28 luglio.

"Non mi ricandiderò piu´ a nulla e mi occuperò del mio agrumeto", ha ripetuto di recente il governatore, in questo momento più preso dalle sue vicende giudiziarie. Così, il debutto di, per molti, e´ il primo concreto passo verso il dopo-Lombardo e avrà come immediato banco di prova le regionali di fine ottobre. La nuova formazione politica vuole riaggregare le forze del centro destra ed è aperta al dialogo.
«Un’unica coalizione – ha detto Nicola D’Agostino – un corpo unico che porterà avanti un progetto politico unitario per le regionali». Nel centro destra tuttavia si fa avanti un ritorno clamoroso come quello di Nello Musumeci, leader della destra. Alla convention di Fareitalia a Catania, dove era presente anche Nello Dipasquale, Adolfo Urso ha lanciato la candidatura dell’ex parlamentare catanese: «Nello Musumeci – ha detto Urso – può essere un candidato capace di interpretare l’esigenza di cambiamento e buon governo. La nostra lista civica sarà aperta a tutti ma non sarà una scialuppa di salvataggio.