Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:21 - Lettori online 1323
PALERMO - 12/06/2012
Politica - E’ il quinto assessore che si dimette nel giro di 10 giorni. Subentra Patrizia Monterosso?

Anche Mario Centorrino lascia d´emblèe la giunta Lombardo

Accelerazione della crisi dopo l’annuncio della presentazione della mozione di sfiducia da parte del Pd. Marco Venturi potrebbe essere il prossimo ad abbandonare la nave
Foto CorrierediRagusa.it

E cinque. Raffaele Lombardo perde un altro pezzo della sua giunta. Mario Centorrino (nella foto) infatti si e´ dimesso da assessore alla Pubblica Istruzione. La decisione di Centorrino nasce dalla mozione di sfiducia a Lombardo, decisa nei giorni scorsi dalla direzione regionale del Partito Democratico.

Centorrino, infatti, e´ infatti un assessore tecnico del governo Lombardo, ma e´ stato nominato a suo tempo dal presidente della Regione in ´quota´ Pd. Pare che lo stesso Lombardo abbia chiesto a Centorrino di dimettersi dopo la decisione del Pd di presentare una mozione di sfiducia nei confronti del Presidente della Regione. Come successore di Lombardo sono sempre più insistenti le voci di un incarico a Patrizia Monterosso, molto vicina a Lombardo.

Centorrino segue a distanza di dieci giorni Sebastiano Di Betta, area Fli, delega al territorio ed ambiente,primo a lasciare la nave. Po iè venuto il turno del prefetto Giosuè Marino, delega all’Energia che non accettò la nomina dei due assesosri politici, Alessandro Aricò (Fli), subentrato a Di Betta, e Giuseppe Spampinato (Api) che ha preso il Lavoro, detenuto a interim da Lombardo dopo le dimissioni di Andrea Piraino, che seguì gli ordini di scuderia dell´Udc, passato all´opposizione.

Poi è stata la volta di Elio D’Antrassi sostituito con Francesco Aiello all’Agricoltura.

Ultimo in ordine di tempo Pier Carmelo Russo, tecnico di area Pd, al cui posto è andato un imprenditore catanese doc , Andrea Vecchio cui Lombardo ha assegnato le Infrastrutture. Tutti gli occhi sono ora puntati su Marco Venturi, altro tecnico di area Pd, per chiudere definitivamente il cerchio di una giunta che ha cambiato letteralmente volto nonostante avrà vita molto breve visto che Lombardo ha assicurato che entro la fine del prossimo mese si dimetterà.