Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 713
PALERMO - 27/10/2010
Politica - Palermo: il futuro dell’Udc nell’isola

Pierferdinando arriva in Sicilia e fa la conta del suo Udc

Finiti i tempi di Cuffaro e Mannino il leader presenta il gruppo parlamentare all’Ars

Pier Ferdinando Casini arriva in Sicilia e fa la conta del suo Udc. Finiti i tempi di Cuffaro e Mannino il leader presenta il gruppo parlamentare all’Ars dove sono rimasti Orazio Ragusa, Marco Forzese, Mario Parlavecchio Giovanni Ardizzone e la new entry Giulia Adamo in transito dal Pdl Sicilia di Miccichè; alla Adamo Casini ha affidato anche la nomina di coordinatore provinciale di Trapani.

Anche Salvatore Lentini , ex Mpa, e Raffaele Nicostra, ex Pdl, sono in arrivo nel partito di Casini così come Lino Leanza, che si dice insoddisfatto di Raffaele Lombardo e sembra sul punto di lasciare Mpa. Altro nomi in entrata Vincenzo Vinciullo eletto nelle liste Pdl. PierFerdinando Casini ha trovato nella provincia di Agrigento «feudo» di Cuffaro e Mannino il cuore del suo Udc visto che Marco Zambuto, giovane sindaco di Agrigento è con lui così come il sindaco di Porto Empedocle, Calogero Firetto.

A far da sponda a Casini Francesco D’Onofrio, senatore, che ad Agrigento è di casa e garantisce voti e consensi. Tutto chiaro dunque e solo qualche nodo da sciogliere ancora in provincia di Ragusa dove tiene banco invece lo scontro tra i due ex amici Peppe Drago ed Orazio Ragusa, ormai arrivati ai ferri corti, ccon scambi di accuse da una parte e dall’altra.