Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 989
MODICA - 03/12/2007
Politica - Modica - Si comincia a discutere del futuro assetto politico in città

Il Partito Democratico
converge sulla candidatura
di Antonello Buscema

Si è schierato a favore anche Nino Cerruto, consigliere comunale Foto Corrierediragusa.it

Il Pd comincia a discutere del suo futuro assetto. La prima assemblea promossa dal capogruppo Giovanni Giurdanella è servita ad avviare il confronto sul nuovo coordinatore cittadino del partito ma ha registrato solo la presenza della componente ex Margherita e di alcuni movimenti della società civile.

« Per noi era importante avviare il confronto ? dice Giurdanella- Non possiamo permetterci di arrivare all’appuntamento con l’elezione del coordinatore, in calendario il 14 di questo mese, senza avere discusso tra di noi. Modica si è sempre distinta nel centro sinistra per le aperture al dialogo, per la schiettezza del confronto, quale migliore occasione di questa ? « Giurdanella ha lanciato in sede di riunione la candidatura di Antonello Buscema (nella foto), già candidato a sindaco del centro sinistra.

« Buscema ? dice Giurdanella ? ha coagulato il consenso di una parte importante della società , è stato un candidato venuto dal basso, è stata una figura alternativa, per questo crediamo che possa benissimo guidare il Pd. Per quanto riguarda altre candidature, cito per tutti quella di Giancarlo Poidomani, parliamone; non ci sono veti, non ci sono preclusioni di sorta. Per il Pd è importante la modalità della scelta ed anche la procedura. Non possiamo scegliere nel chiuso delle stanze.»

Per la candidatura di Antonello Buscema, che peraltro non ha partecipato alla riunione, si è schierato anche Nino Cerruto, consigliere comunale, espressione della lista per Antonello. Il fatto che alla iniziativa voluta dal capogruppo Pd a palazzo S. Domenico fosse del tutto assente la componente ex Ds, a cominciare dai consiglieri comunali Salvador Avola ed Enrico Vernuccio, fa pensare ad una frattura latente. Questa non si è ancora evidenziata ma Giancarlo Poidomani, segretario cittadino Ds, e tra i primi sostenitori del Pd, non fa mistero di puntare al coordinamento del Pd.