Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 605
MODICA - 24/01/2010
Politica - Modica: le fondamenta del nuovo organismo politico costruite in città

Nasce il Partito della Nazione dall´Udc di Giuseppe Drago

Si propone quindi come guida, senza timori reverenziali o complessi d’inferiorità "perché – ha detto Drago – l’Udc è composto da persone perbene"
Foto CorrierediRagusa.it

Il Partito della Nazione mette radici anche nel territorio ibleo. Le fondamenta del nuovo organismo politico saranno costruite a Modica, per poi radicarsi in tutti gli altri 11 centri.

La presentazione ufficiale del nuovo partito si è registrata sabato pomeriggio, in un noto centro congressi, da parte del leader ibleo dell’Udc Giuseppe Drago, che ha idealmente battezzato la provincia di Ragusa come una «Regione iblea», intesa quale laboratorio politico di idee innovative che proietti il Partito della Nazione come alternativa all’attuale bipolarismo Pdl – Pd e che muova dalla Sicilia al resto del Paese. Secondo Giuseppe Drago manca al momento una vera leadership.

Il Partito della Nazione si propone quindi come guida, senza timori reverenziali o complessi d’inferiorità «perché – ha detto Drago – l’Udc è composto da persone perbene. Il bipolarismo è già fallito e c’è bisogno di una inversione di rotta per guidare il Paese verso una rinascita complessiva che riaggiusti gli equilibri».

Accorato anche l’appello del deputato regionale Orazio Ragusa, che, rivolgendosi alla folta platea, ha precisato che il nuovo Partito della Nazione è aperto a tutti, «come alternativa – ha detto Ragusa – al governo Lombardo, che ci ha tradito con il Pd, defraudandoci di 350mila voti».

Caustico il commento di Ragusa, che non ha lesinato stoccate al governatore per la scelta di aprire al Pd. «Oggi – ha concluso Ragusa – stiamo creando qualcosa di nuovo in grado di stimolare le idee e le coscienze». Nei prossimi giorni saranno delineate le alleanze. Ne faranno parte anche i Popolari? Antonio Borrometi al momento non conferma: "E´ una eventualità - dice - ma ne discuteremo con il direttivo".

(Nella foto Giuseppe Drago e Pierferdinando Casini)