Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 975
MODICA - 10/01/2010
Politica - Modica: in conferenza stampa il Pd manda un messaggio al sindaco e fissa il programma

Sindaco di Modica "strigliato" dal Pd: "Antonello, svegliati!"

Per il Partito democratico la coalizione è salda e deve guardare avanti per realizzare il programma
Foto CorrierediRagusa.it

«Bene così ma si può fare di più». Il Pd manda un messaggio ad Antonello Buscema ed alla sua amministrazione. Il maggior partito della coalizione insieme ad Mpa promuove Buscema su risanamento finanziario, ambiente e Prg, ma chiede più impegno soprattutto per le opere pubbliche, per la vivibilità del centro storico ed il traffico.

«Vogliamo essere propositivi –dice il segretario cittadino Giancarlo Poidomani-I prossimi sei mesi devono essere quelli della svolta dopo il primo impatto con i grandi problemi della città che sono stati comunque impostati ed indirizzati sul giusto percorso come il risanamento finanziario». Il Pd pone al sindaco alcune priorità e tra queste l’avvio di opere pubbliche finanziate o per le quali in alcuni casi l’amministrazione sta pagando le rate del mutuo contratto.

«In una città dove il comparto edilizio è il primo settore trainante dell’economia –dice Salvador Avola, consigliere e vicepresidente del consiglio, nonché imprenditore edile- Non si possono fermare i lavori e bisogna inoltre aiutare le imprese locali assicurando loro i pagamenti». Avola ha riferito in sede di conferenza stampa del blocco del progetto riguardante il contratto di quartiere di Treppiedi che significano sette milioni di euro di investimenti. Ci sono poi opere legate strettamente alla viabilità come le rotatorie di Dente Crocicchia e di Musebbi Calincatoni. Salvador Avola ha chiesto inoltre maggior impegno per far partire i lavori di via Conceria, del corso S. Giorgio, della rotatoria di contrada Michelica. Ben nove opere pubbliche che l’amministrazione deve rimettere subito in moto per cambiare il volto della città, per imprimere un altro passo e dare risposte ai cittadini.

Niente disfattismi né attacchi da parte del partito del sindaco ma un richiamo alla concretezza e a non perdersi nella quotidianità visto che i cittadini premono su consiglieri comunali e partito per capire fino a che punto l’attuale amministrazione è in grado di dare risposte. Quella della raccolta differenziata è stata una inversione di tendenza, sottolinea Tiziana Serra, assessore all’ambiente «Il nuovo bando è alle porte, è innovativo, ci farà risparmiare, ma già con l’attuale sistema abbiamo migliorato di molto i dati della differenziata. La città è matura per questa scelta e ci invita ad andare avanti».

Sul piano politico Giancarlo Poidomani non ha dubbi «L’alleanza con Mpa è salda, tiene e non ci sono problemi nonostante le tante difficoltà affrontate in questa prima fase. Il caso del presidente del consiglio non si pone. Se Mpa proporrà ancora il suo nome siamo pronti a rivotarlo e a chiudere questa parentesi. L’unica colpa di Garofalo è stata quella di essere troppo democratico e di avere dato troppo spazio ad interventi prolungati dei singoli consiglieri. Sarà bene cambiare per il futuro».

(Nella foto: da sin. Scifo, Spadaro, Poidomani, Castrusini,Cappello)