Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 656
MODICA - 14/09/2009
Politica - Modica: il sindaco Buscema attende il via libera da Mpa e Pd

Modica: in giunta Nino Frasca Caccia e Michele Di Rosa

Il rimpasto dovrebbe concretizzarsi entro la fine della settimana

Per il cambio in giunta è ormai questione di giorni. Antonello Buscema attende il via libera da Mpa e Pd ma è ormai tutto chiaro. In casa Mpa Michele Di Rosa è il prescelto da Riccardo Minardo per subentrare ad Emanuele Muriana mentre nel Pd Nino Frasca Caccia sarà il nuovo assessore allo sviluppo economico. Frasca Caccia, avvocato, per la seconda legislatura a palazzo S. Domenico, è ancora incerto sull’opportunità di abbandonare il posto di consigliere comunale ma la sua nomina di assessore sembra cosa fatta al posto di Carmelo Abate.

Sia Abate sia Frasca Caccia sono uomini vicini all’on Antonio Borrometi e l’avvicendamento sarà dunque indolore pur se deve ancora avere l’imprimatur del direttivo Pd che si riunisce in questi giorni. Il secondo atto del rinnovamento della giunta sarà l’avvicendamento di Tiziana Serra, assessore alla ecologia, che avverrà subito dopo l’affidamento del nuovo appalto della nettezza urbana per chiudere un percorso avviato dallo stesso assessore.

Non corre pericoli di sorta invece Antonio Calabrese, assessore alla pubblica istruzione, che fa capo al gruppo di Sinistra Democratica, ormai organico al Pd,con Vito D’Antona consigliere comunale; l’assessore comunque si dice a disposizione: «Ho firmato la lettera di dimissioni nelle mani del sindaco – dice Calabrese - nel momento stesso in cui ho avuto affidata la delega. Il sindaco faccia come crede più opportuno».

Calabrese comunque resterà a galla anche se alcuni suoi atteggiamenti rigidi su commercio e mondo della scuola non sono stati molto apprezzati dagli alleati. In Mpa tutto porta a Michele Di Rosa che ha già accettato la richiesta avanzata da Riccardo Minardo pur se deve essere sciolta la riserva dell’incompatibilità del suo ruolo di pubblico ufficiale con la funzione di assessore. Nel caso Di Rosa non dovesse essere compatibile in pole position c’è Teresa Cavallo ma questo determinerebbe un cambio di deleghe.

Di Rosa infatti avrà la delega al personale ed ai servizi sociali, in atto detenute da Enzo Scarso, che ha già detto di non avere tempo a sufficienza anche per lo sport. Antonello Buscema attende dunque che si sciolgano gli ultimi nodi prima di convocare la conferenza stampa di presentazione della nuova giunta e presentare le nuove priorità del suo programma. Buscema nel frattempo deve raccogliere i siluri del Pdl che mette in dubbio le sue vere capacità di guida dell’amministrazione ritenendolo succube della leadership di Riccardo Minardo. Il Pdl chiede la dimissioni e mette in dubbio i risultati che l’amministrazione dice di avere raggiunto in tema di risanamento del bilancio. «L’amministrazione - dice il capogruppo Luigi Carpenzano - non è in grado di gestire e di andare avanti».