Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 1041
MODICA - 24/07/2009
Politica - Modica: la maggioranza va in confusione sul regolamento

Gli interventi in centro storico mandano il consiglio in tilt

Intanto il Pdl attacca a muso duro l’amministrazione parlando di vergogna

La maggioranza va in confusione sul regolamento per gli interventi nel centro storico. L’atto è stato comunque adottato anche se non ha avuto la immediata esecutività perché si attendono ulteriori precisazioni da parte della sovrintendenza che dovranno essere inserite nel regolamento approvato. Questo prevede una serie di regole sull’arredo di bar, negozi, ristoranti, sull’occupazione del suolo pubblico, sui materiali da utilizzare per insegne e cartellonistica.

La proposta dell’assessore Elio Scifo di allargare l’area di riferimento del regolamento al di fuori della zona A, ovvero il centro storico, suscita perplessità anche perché non concordata e discussa in commissione e fa emergere anche posizioni diverse all’interno della maggioranza. Paolo Nigro, capogruppo Udc, ha rilevato che il regolamento è in massima parte frutto della precedente amministrazione, mentre Giovanni Migliore evidenzia come nel testo arrivato in consiglio ci sono aggiunte scritte a mano tanto da indurre il presidente del consiglio a chiedere il ritiro dell’atto.

La sospensione dei lavori e un accordo trovato tra i capigruppo porta tuttavia alla approvazione del punto ma non all’immediata esecutività in attesa che l’assessore fornisca ulteriori ragguagli. Intanto il Pdl attacca a muso duro l’amministrazione parlando di vergogna. Per l’opposizione la giunta Buscema non riesce a dare risposte; piano regolatore, nettezza urbana, società collegate, viabilità, crisi idrica,conto consuntivo sono gli argomenti su cui si appuntano le critiche del Pdl che registra ritardi, mancate risposte ed inadeguatezza della maggioranza.