Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:10 - Lettori online 961
MODICA - 28/10/2007
Politica - Modica - Il partito azzurro agli antipodi rispetto ad Mpa

Forza Italia rompe
Convocato tavolo politico

Minardo: "Non ci smuoveremo di un centimetro" Foto Corrierediragusa.it

Forza Italia sgancia gli ormeggi, Mpa a rapporto da Lombardo, Torchi convoca in tutta fretta il tavolo politico. Sono i tre passaggi decisivi che dovrebbero portare al chiarimento definitivo a palazzo S. Domenico. Tutto è stato innescato dal documento scaturito al termine del direttivo di Forza Italia con il quale il partito si è dichiarato libero politicamente e amministrativamente; in pratica una presa di distanza dalla maggioranza di palazzo S. Domenico; mani libere e maggioranza solo virtuale se non viene chiarita la posizione di Enzo Scarso quale presidente del consiglio e di Federico Mavilla quale assessore ai servizi sociali.

Forza Italia ha chiesto in pirma battuta l’azzeramento delle due cariche in virtù del fatto che Scarso e Mavilla sono stati eletti con i voti di Forza Italia ma ha poi offerto al movimento la possibilità di optare per uno de due. « Mpa ha portato le cose per le lunghe ? dice il commissario cittadino forzista Nino Minardo (nella foto) ? Noi avevamo fatto la nostra proposta ad Mpa; scegliere uno dei due tra presidenza del consiglio ed assessorato. Non abbiamo avuto nessuna risposta pur se avevano preso l’impegno per martedì scorso; c’è stato silenzio anzi la loro decisione di rifiuto l’abbiamo appresa dai giornali. Siamo arrabbiati per la mancanza di rispetto nei nostri confronti perché noi siamo stati responsabili e propositivi. Sapevamo inoltre di una convocazione del tavolo politico per venerdì o sabato al massimo ma non è arrivata alcuna telefonata. Il sindaco ci ha convocati invece per lunedì alle 8.30; mi dispiace pensare che ci voleva la nostra dura presa di posizione per indurre il sindaco a convocare il tavolo politico.»

* Ci sono margini in Forza Italia per venire incontro alle richieste di Mpa o della coalizione ?

"La nostra posizione non muta di un centimetro. Abbiamo detto tutto quello che c’era da dire. Lo abbiamo scritto in un comunicato ufficiale ed ora attendiamo risposte e soprattutto l’assunzione di responsabilità di chi di dovere. Forza Italia non può essere sempre la vittima sacrificale e sanare le situazioni rimettendoci di suo».

Nino Minardo ha trovato tutto il partito a sostenerlo ed i toni nell’incontro di venerdì sono stati alti; con Mpa è guerra aperta soprattutto alla luce di quella che viene vista dagli azzurri come una tattica dilatoria di Riccardo Minardo. In mezzo a Forza Italia ed Mpa sta Piero Torchi che ha convocato tutti per lunedì mattina con la speranza di uscire dal guado visto che la situazione è obiettivamente difficile. Riccardo Minardo, il neo segretario Paolo Garofalo ed i più stretti collaboratori sono stati ieri a Catania per parlare con Lombardo della situazione a palazzo S. Domenico anche se Torchi pensa di buttare sul tavolo un paio di presidenze e posti di sottogoverno come la Multiservizi ed il nuovo difensore civico. Da questo orecchio Mpa non ci sente e non si accontenta; all’interno del movimento la tendenza è quella di non mollare e portare lo scontro con Forza Italia alle estreme conseguenze anche se per far questo ci vorrà l’avallo di Lombardo.