Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 929
MODICA - 21/11/2008
Politica - Modica - Il movimento libero collabora attivamente con la giunta

"Insieme per Crescere" è vivo.
Civello: "Lavoriamo in sinergia"

"Ricordiamo i responsabili del disastro che oggi Modica vive" Foto Corrierediragusa.it

"Questo misero modo tegnon l´anime triste di coloro che visser sanza ´nfamia e sanza lodo…"

Così Virgilio spiegava a Dante, nel Canto Terzo dell’Inferno, chi fossero coloro che si lamentavano nell’Antinferno: gli ignavi, coloro che, in vita, non avevano preso posizione, non avevano seguito nessuna bandiera, non si erano espressi, non si erano mai sbilanciati; coloro che, insomma, avevano vissuto senza infamia e senza lode, appunto.

Comincia così un comunicato di "Insieme per crescere", il movimento libero di cui è presidente Giorgio Civello (nella foto), il quale precisa che "noi non vogliamo correre il rischio dell’Antinferno, ci accontentiamo anche, eventualmente, dell’infamia in luogo della lode, ma esistiamo e per questo cogitiamo. Il nostro movimento libero non si è mai fermato. Dopo aver partecipato, in prima persona, alle Amministrative 2007 ha proseguito nella sua attività politica, civile e culturale.

Sono continuati gli incontri, sono continuati i contatti con la gente, con i modicani che ci hanno seguito sin dalla prima ora e con quelli che, ancora in queste settimane, si avvicinano al nostro progetto. Un progetto che ha previsto, con successo, un coinvolgimento diverso in occasione delle ultime Amministrative, allorquando si è deciso di non presentare una lista con il nostro simbolo ma di appoggiare un singolo, uno di noi, un giovane già presente allo scorso appuntamento elettorale e che adesso siede, anche con il nostro appoggio, in Consiglio comunale: Diego Mandolfo, che ha sempre il nostro convinto sostegno.

La scelta di camminare in parallelo con il Movimento per l’Autonomia, all’interno della cui lista Diego Mandolfo è stato eletto con un lusinghiero risultato elettorale - prosegue Civello- è scaturita dalla comunanza di vedute e di progetti tra il nostro gruppo e quello che forma il partito autonomista a Modica, insieme al quale riteniamo sia giusto camminare per il raggiungimento di obiettivi comuni ad esclusivo vantaggio della nostra città.

Oggi, a freddo e a bocce ferme, crediamo che sia opportuno riaffermare la nostra presenza, sempre comunque palpabile, e con essa la voglia di essere, di pensare, di dire e di agire, così da non rischiare, appunto, di finire in quell’Antinferno dantesco riservato a chi non ha patria di ideali e di fede.

Ringraziamo l’on Riccardo Minardo, che ha voluto fortemente coinvolgerci nell’avventura elettorale prima, e amministrativa poi, dimostrando una vicinanza sincera ed una reale volontà di collaborazione.

Il movimento "Insieme per Crescere" - conclude Civello - ricorda benissimo chi sono i responsabili del disastro che oggi Modica vive, e dovrebbero ricordarselo bene tutti, così da capire gli errori per non perseverarvi; il Movimento Insieme per Crescere intende fungere, sempre e comunque, da controllore e da libera voce democratica, critica e costruttiva; il movimento "Insieme per Crescere" c’è.