Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 867
MODICA - 12/09/2007
Politica - Il consiglio comunale torna a riunirsi dopo la pausa estiva

Approvato il conto consuntivo 2006

L’assessore Drago: "Uno strumento contabile
che non delude le aspettative"
Foto Corrierediragusa.it

Parte in quinta, dopo la pausa estiva, il consiglio comunale che, nella seduta di ieri sera, ha approvato il conto consuntivo 2006.

Soddisfazione è stata espressa dall´assessore al bilancio Carmelo Drago (nella foto) secondo cui il documento contabile invoglia all´ottimismo, nonostante l´asfittica situazione economica.

"Il disavanzo - spiega Drago - è di 687mila euro. Un fatto formale perché nella sostanza i dati sono lusinghieri. Competenza e residui passivi del 2006 chiudono con un avanzo di gestione 302mila euro. Tale risultato - prosegue l´assessore - viene però corretto dal disavanzo contenuto nell’esercizio 2005, ovvero di 989mila euro. Il risultato della sottrazione - conclude Drago - determina la somma di 687mila euro, mentre la gestione di comptenza chiude con un avanzo di 466mila euro".

I dati positivi sono riferibili all´individuazione di fasce di evasori totali e parziali, ai minori impegni di spesa, ai maggiori accertamenti nelle entrate tributarie dovute principalmente alla Tarsu (tassa sui rifiuti) complessivamente per 194mila euro.

La gestione dei residui chiude invece con un disavanzo di 164mila euro. Tale dato viene determinato dai minori residui attivi.

Drago condivide comunque la preoccupazione dei revisori dei conti in ordine al rilievo dell’aumento complessivo del valore dei residui. Si sta studiando la costituzione, con il proissimo bilancio, di un apposito fondo di valutazione dei crediti, al fine di coprire eventuali residui inesigibili.

L’assessore Drago rileva che dal conto consuntivo 2006, considerato la difficoltà di riscuotere i trasferimenti statali e regionali, emerge la costante crescita della percentuale di autonomia finanziaria dell’ente rispetto ad altre forme di entrata.

L´assessore ribadisce infine che il comune è tra quelli più virtuosi, avendo rispettato il patto di stabilità, traguardo raggiunto solo da circa la metà degli enti locali italiani.

Non dello stesso avviso il consigliere Vicenzo Giannone, secondo cui lo strimento contabile non è tutto rose e fiori.