Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 12 Novembre 2018 - Aggiornato alle 15:14
MODICA - 18/01/2018
Politica - Il piatto forte dell’ultima seduta

Riconoscimento di 21 debiti fuori bilancio

La maggioranza ha approvato pagamenti per poco più di 35 mila euro Foto Corrierediragusa.it

Il riconoscimento di 21 debiti fuori bilancio è stato il piatto forte della seduta del consiglio comunale. La maggioranza ha approvato pagamenti per poco più di 35 mila euro così come riconosciuti con sentenze del Giudice di pace o dal Tar a cittadini che hanno avuto un contenzioso con l’ente o non sono stati pagati nel corso degli anni per prestazioni e servizi resi. Il debito più sostanzioso è stato quello da 16 mila euro riconosciuto dal Tar di Catania al Consorzio di Bonifica per fornitura di acqua. Altri 11 mila euro serviranno, invece, per pagare l’impresa Mugnieco per lavori si somma urgenza per la riparazione dell’impianto di sollevamento di Treppiedi Sud e del gruppo elettrogeno della stazione di sollevamento di Maganuco. Una spesa imposta dalla necessità di provvedere al più presto al ripristino del servizio e per il quale non erano stati iscritti fondi in bilancio.

Tra i debiti fuori bilancio c’è di tutto e di più; dalle somme dovute ad un dipendente per una controversia legale a forniture anche di poco conto per acquisti per appena 37 euro. Quelli approvati dal consiglio sono solo una parte dei debiti fuori bilancio che gravano sul bilancio comunale. L’amministrazione è infatti ancora alle prese con la ricognizione delle spese fatte e non pagate che si sono sedimentate negli anni e che hanno indotto i cittadini a ricorrere al magistrato per vedersi riconosciuto quanto loro dovuto.