Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 22 Luglio 2018 - Aggiornato alle 18:40
MODICA - 16/11/2017
Politica - Diciotto delibere approvate dal Consiglio comunale

Modica, gravoso fardello per i debiti fuori bilancio

Quasi 30 milioni di debiti contratti negli anni che ora devono esserre pagati per le setenze del Tar Foto Corrierediragusa.it

Debiti milionari fuori bilancio. Il consiglio comunale ha approvato ben 18 debiti che sono maturati negli anni e per i quali le varie amministrazioni non avevano previsto la relativa copertura finanziaria. I creditori hanno avviato procedure di recupero tramite il Tar ed è stato gioco forza per i consiglieri arrivare a prevedere la copertura. L’amministrazione ha previsto uno specifico capitolo in Bilancio per il pagamento dei debiti ma non c’è dubbio che si tratta di esborsi consistenti che tolgono risorse per servizi a favore della città. Nei debiti riconosciuti c’è di tutto; oltre 15 mila euro per le prestazioni professionali di un tecnico, ben 2 milioni 700 mila euro per una espropriazione. Che si sommano ad altri 5 milioni per oneri derivanti da acquisizione di terreni, ci sono anche quasi 200 mila euro dovuti per tasse non pagate all’Agenzia delle Entrate e quasi nove milioni per un pignoramento avviato da una impresa di Ragusa.

Dietro ogni debito fuori bilancio c’è una storia di cattiva amministrazione, di spese facili, che si ripercuotono poi sui cittadini e sullo stesso ente, non a caso sull’orlo del dissesto. Un debito fuori bilancio è l’ammissione di un fallimento amministrativo perché un sindaco non è riuscito a programmare una spesa con fondi a sua disposizione ed ha invece preferito spendere per poi lasciare al prossimo la patata bollente. Un gioco pericolosissimo che alla lunga non rende e che costringe oggi a pagare quasi 30 milioni.