Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 683
MODICA - 27/08/2016
Politica - Mai si era toccato un livello così basso

Consiglio comunale di Modica inconcludente

E nel frattempo la situazione finanziaria resta sempre critica Foto Corrierediragusa.it

Consiglio comunale inconcludente e maggioranza sfilacciata. Il consigliere comunale Vito d’Antona (Sel) non usa mezzi termini per descrivere lo stato in cui versa la massima istituzione della città e chiama in causa sindaco e maggioranza. Il consigliere Sel mette in rilievo, infatti, che il consiglio è spesso rinviato per mancanza del numero legale e quando riesce a raggiungere il numero minimo non fa altro che dedicarsi a dibattiti inconcludenti senza che questi abbiano incidenza sulla vita della città.Dice ancora D’Antona: «Lo sfilacciamento della maggioranza che sostiene il sindaco e l’inadeguatezza della stessa amministrazione sono evidenti e non possono passare sotto silenzio. I consiglieri di maggioranza, ridotti da diciotto a quindici, spesso non riescono a garantire neppure il numero legale, neanche quando occorrono solo dodici consiglieri per svolgere i lavori. L’amministrazione comunale non riesce a sottoporre al consiglio atti di rilevanza e importanti per il comune, per la città e per i cittadini; quando lo fa è perché costretta dalle incombenti scadenze di legge o perché commissariata».

Di particolare criticità è la situazione finanziaria visto che a fronte di una scopertura bancaria ai limiti si assiste a ritardi nei pagamenti alla Spm, alle cooperative sociali e alle ditte fornitrici. Il bilancio di previsione 2016 non esiste e anche il conto consuntivo 2015 ritarda. Il commissario regionale si è già insediato a palazzo S. Domenico per l’approvazione degli atti ma dalla maggioranza e dall’amministrazione non arrivano novità apprezzabili di sorta.