Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:38 - Lettori online 1007
MODICA - 03/01/2016
Politica - Tutti contro il primo cittadino tacciato di vendere fumo

Modica: bollette idriche "pazze". Old habits die hard!

Il commissario regionale di Idv censura la nota del primo cittadino rivolta al consigliere D’Antona Foto Corrierediragusa.it

"Grazie signor sindaco per il "regalo" di fine anno che ha pensato di "donare" ai suoi concittadini, facendo recapitare la bolletta dell’acqua, proprio negli ultimi giorni del 2015": è quanto scrive ironicamente, anche a titolo personale, sul suo profilo Facebook Marcello Medica del Movimento 5 Stelle al primo cittadino Abbate. "Ad aggravare il gesto - prosegue Medica - ha contribuito l’emissione di tale bollette già scadute con una percentuale delle quali "pazze" come sempre. Comunque, caro sindaco, auguri anche a lei per un nuovo anno che, a questo punto e di questo passo, sarà sicuramente più prospero per le casse del comune (e difatti lei ha brindato in piazza) ma sempre più misero, a causa della sempre più alta pressione fiscale - conclude Medica - per le già tartassate famiglie modicane". Intanto anche il commissario provinciale di Italia dei Valori Ignazio Giunta (foto) si scaglia contro il sindaco di Modica per la sua "Risposta un po´ troppo ironica e a tratti sprezzante con cui si è rivolto all´opposizione (nella fattispecie il consigliere comunale di Sinistra ecologia e libertà Vito D´Antona, n.d.r.), essendo incapace di dare risposte congrue e soddisfacenti sui problemi che attanagliano la città. Ecco il sindaco che sfodera la sua ormai nota faccia tosta - scrive Giunta - per prendere in giro D´Antona, tacciandolo di vetustà, senza rendersi conto che è lui stesso anacronistico e fuori moda nel ripetere il ritornello propagandistico del «tutto va bene e tutto è encomiabile».

No, caro sindaco, non è vero che tutto va bene e ha avuto anche il cattivo gusto - prosegue il commissario provinciale di Idv - di attribuirsi meriti eccezionali sulla rotatoria Dente-Crocicchia, su cui hanno lavorato ben tre amministrazioni, mmentre ha volutamente steso un velo pietoso sulle inadempienze della sua amministrazione, messe in mostra dall’opposizione che lei cerca goffamente di ridicolizzare. Lei ha preso in carico una città debole e caotica - conclude Giunta - ma la sta mantenendo altrettanto debole e caotica, anzi di più, vanificando gli sforzi dell’amministrazione precedente". E´ proprio vero: old habits die hard, le vecchie abitudini sono dure a morire (purtroppo in questi casi).