Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 814
MODICA - 07/08/2008
Politica - Modica - Si erano dimessi. Il consiglio ha riproposto i loro nomi

Commissioni consiliari: rieletti 5 consiglieri Udc e 2 indipendenti

Un segnale distensivo per far rientrare la protesta Foto Corrierediragusa.it

Cinque consiglieri Udc e due indipendenti nelle cinque commissioni consiliari. Paolo Nigro (nella foto), Peppe Minardo, Salvatore Cananta, Peppe Minardo, Massimo Puccia e Maurizio Di Mauro, Udc, Giorgio Aprile e Nino Gerratana , indipendenti, sono stati rieletti nonostante si siano dimessi da componenti delle stessi commisioni. Il consiglio ha ritenuto di riproporre i loro nomi come un gesto distensivo nella speranza che la protesta di natura politica rientri. Toccherà ora al partito decidere il da farsi.

Oltre al reintegro delle commissioni al consiglio è rimasto solo il tempo di approvare lo statuto dell’Ato ambiente. I consiglieri tuttavia hanno modificato lo schema già predisposto per l’approvazione che era stato redatto in sede di conferenza di servizio a livello provinciale per tutti i comuni. Modica ha modificato l’articolo 12 che riguarda la localizzazione degli impianti. Per il consiglio modicano la localizzazione non può essere di competenza dell’Ato ma dei comuni cui tocca la scelta delle aree dove insediare gli impianti di smaltimento dei rifiuti. La modifica comporta il riavvio della procedura di approvazione dello statuto da parte dei comuni che lo hanno già approvato; fino ad oggi è stato solo il comune di Ragusa mentre tutti gli altri sono in stand by.