Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 797
MODICA - 06/08/2008
Politica - Modica - Un partito allo sbando

Udc sempre più a pezzi. Giorgio Aprile lascia: è indipendente

La comunicazione è giunta come un fulmine a ciel sereno Foto Corrierediragusa.it

Giorgio Aprile (nella foto) se ne va. L’ex assessore alla viabilità si è dimesso in apertura dei lavori del consiglio comunale ieri sera dall’Udc e si è dichiarato indipendente.

Aprile ha letto in aula una dichiarazione di poche righe motivando la sua decisione. La comunicazione di Giorgio Aprile è giunta inattesa e non ha mancato di suscitare sorpresa. All’ex assessore Udc è arrivato solo l’augurio di buon lavoro da parte di Nino Frasca Caccia, capogruppo Pd, mentre nessun commento è venuto dal capogruppo Udc Paolo Nigro o dallo schieramento di centro destra.

Aprile, fedelissimo della prima ora di Peppe Drago, primo degli eletti nella precedente legislatura, non ha usato mezzi termini ed ha lanciato un atto di accusa al suo ex leader » Sono venuti meno i presupposti su cui ho poggiato il mio impegno politico ? ha detto Aprile ? La mia adesione al progetto Udc viene meno per la totale assenza di un coinvolgimento umano continuamente disatteso». Aprile ha anche rimarcato il fatto che nell’Udc prevalgono atteggiamenti personalistici che allontanano la gente dalla politica.

Con le dimissioni si Aprile si apre in città il caso Udc visto che la leadership di Peppe Drago, assente fisicamente e politicamente dal dibattito in seno al suo partito, è messa in seria discussione come dimostrano gli abbandoni in serie di Vincenzo Pitino prima, di Piero Bonomo e ora di Giorgio Aprile per non parlare del silenzio di Piero Torchi travolto dall’onda di Orazio Ragusa.