Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 941
MODICA - 21/07/2008
Politica - Modica - Stop all’apertura all’opposizione dopo le lotte interne

La vice presidenza del consiglio va alla maggioranza

In pole Giurdanella, Avola o Spadaro Foto Corrierediragusa.it

La maggioranza fa il pieno. Niente più aperture al centro destra; saranno eletti uomini di Pd ed Mpa alla vicepresidenza e alle commissioni consiliari. Finisce subito l’apertura di dialogo con il centrodestra dopo la movimentata vicenda del consiglio comunale di una settimana fa.

« La nostra offerta è stata rifiutata ? dice il neo coordinatore cittadino del Pd, Giancarlo Poidomani ? Ritiriamo lo nostra disponibilità e puntiamo su uno dei nostri uomini». Pd ed Mpa hanno tuttavia lasciato aperto uno spiraglio visto che hanno lasciato al sindaco l’ultima parola. Antonello Buscema ha avuto il pieno mandato da parte dei due partiti della maggioranza di verificare se è ancora possibile un dialogo con il centro destra anche se i margini sono molto ristretti.

Il centro destra da parte sua ha rimarcato ancora le divisioni emerse nella maggioranza e la volontà di imporre comunque un nome suggerito dai gruppi di centro sinistra come quello di Michele Colombo. Tramontata la candidatura Colombo come quella definita « provocatoria» di Nino Gerratana il dato certo è che la vicepresidenza del consiglio andrà sicuramente al Pd visto che Paolo Garofalo è stato insediato come presidente in quota Mpa.

Potrebbe essere Giovanni Giurdanella ad essere designato vicepresidente del consiglio visto che Giancarlo Poidomani è ormai fuori dai giochi essendo stato eletto coordinatore cittadino del Pd. In alternativa a Giurdanella potrebbe essere Salvador Avola o Giovanni Spadaro a ricoprire la carica di vicepresidente lasciando a Giurdanella il ruolo di capogruppo consiliare.

Nella seduta di stasera si eleggono anche le commissioni consiliari, cinque, e quella elettorale. Due presidenze andranno al Pd, due ad Mpa, ed una ciascuno a Nuova Prospettiva con Nino Cerruto e Centro sinistra con Vito D’Antona.