Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 13:05 - Lettori online 831
MODICA - 05/07/2008
Politica - Modica - Palazzo San Domenico all’insegna del rigore

E´ cominciata l´era Buscema:
controllo di atti e degli uffici

Già costituito il gruppo consiliare di Mpa. La squadra assessoriale è quasi pronta Foto Corrierediragusa.it

La nuova gestione di palazzo S. Domenico sarà impostata sul controllo degli atti e degli uffici. «Lavoreremo su questo versante per evitare errori ed episodi spiacevoli». Gli echi delle vicende giudiziarie di questi giorni si sentono nell’aula consiliare in occasione dello scambio delle consegne tra il commissario Giovanni Bologna ed il sindaco Antonello Buscema. Bologna dopo 84 giorni dal suo insediamento come commissario straordinario ha consegnato la fascia di sindaco ad Antonello Buscema.»

Il comune è in difficoltà ? ha ammesso il commissario ? ma la sua prima e vera risorsa è la vitalità della città». Buscema è stato accolto da una standing ovation quando ha indossato la fascia di primo cittadino; in aula c’erano amici, sostenitori, consiglieri comunali. La cerimonia di insediamento ufficiale si terrà la prossima settimana quando si insedierà anche il consiglio ma Buscema, che ha non ha diramato inviti ufficiali per l’occasione, ha voluto rendere pubblico un fatto strettamente tecnico. Forse per questo non c’erano in aula i consiglieri del centro destra ma solo quelli della maggioranza in pino spolvero.

Mancava invece perché trattenuto fuori sede il vicesindaco designato Enzo Scarso. Buscema ha poi tracciato il percorso dei prossimi giorni «Sono sereno ma non mi nascondo il lavoro da fare- ha detto il sindaco- Riparto da alcuni atti importanti che il commissario ha fatto in questi suoi giorni di permanenza al comune». Già lunedì il sindaco incontra i sindacati dei comunali per discutere della situazione finanziaria. Un minimo di serenità è l’accreditamento di un milione 754 euro che avverrà nella giornata di lunedì e che permetterà di pagare gli stipendi di magio e di alcuni fornitori. Una boccata di ossigeno per Buscema che gli consentirà di lavorare senza la pressione dei creditori e dei sindacati.


LA FESTA DI BUSCEMA E DELLA SUA FAMIGLIA

La festa del sindaco è anche la festa della famiglia. Per l’insediamento del sindaco sono tutti presenti a seguire il discorso di marito e papà; seduti alla sua destra ci sono la signora Claudia, i gemelli Emanuele e Francesco di 17 anni, Agnese di 13 anni, ed il piccolo Alessandro,5 anni, impegnato a rubare il telefonino di papà. Poi la foto rituale di gruppo e le strette di mano che si susseguono a decine. « Faremo del nostro meglio per farlo lavorare al meglio ? dice la moglie- Lo abbiamo sempre fatto». Poi insieme agli amici di sempre che si congratulano con Antonello e brindano con il sindaco che sentono tutto loro.


MPA: COSTITUITO IL GRUPPO CONSILIARE

Mpa non perde tempo. Gruppo consiliare già costituito. Ne fanno parte Carmelo Scarso,Gaetano Cabibbo,Paolo Garofalo, e Piero Covato che sono i « vecchi» della situazione; insieme a loro le new entry; Leonardo Aurnia, Diego Mandolfo, Michele Mavilla,Gianni Occhipinti. Nel gruppo Mpa che sulla carta dovrebbe essere di nove consiglieri manca Nino Gerratana, primo degli eletti nella lista Mpa. E’ l’ufficializzazione che Gerratana andrà con Pd Udc modificando così i numeri dei due schieramenti. Sulla carta saranno 17 consiglieri di maggioranza Pd Mpa e 13 Pdl Udc. Gerratana tuttavia non ha ancora fatto sapere la sua collocazione anche perché potrebbe decidere di dichiararsi autonomo. Capogruppo di Mpa è Carmelo Scarso eletto all’unanimità mentre Piero Covato, subentrato al posto di Giorgio Cerruto, nominato assesore, sarà il vice di Scarso.


LA SQUADRA ASSESSORIALE? E´ QUASI PRONTA

Squadra assessoriale fatta o quasi. Ad Antonello Buscema manca solo un tassello e poi ufficializzerà la sua giunta. « Lo farò entro metà della prossima settimana, voglio riflettere e non mi pare di esere in ritardo; in fondo sono stato eletto appena una settimana fa dice il sindaco. Oggi pomeriggio Buscema incontrerà segretari e rappresentanti di Pd, Sinistra Democratica ed Mpa per definire la squadra assessoriale. Questa è ormai chiusa al novanta per cento; manca l’ultimo tassello rappresentato dal sostituto del già designato Vito D’Antona che ieri ha confermato la sua non disponibilità a restare in giunta con Mpa.

Buscema è orientato a nominare un uomo fuori dalla mischia, non espressione di partiti, di sua completa fiducia e gli assegnerà la delega alla cultura ed ai beni culturali. La soluzione non va giù a Sinistra Democratica che insiste per avere un suo uomo in giunta al posto di D’Antona ma il sindaco, con l’avallo di Mpa, è orientato ad adottare questo soluzione più avanti nel tempo; Sinistra Democratica tuttavia insiste e reclama l’assessorato anche per essere stata vicina al sindaco nella campagna elettorale. Sciolto questo nodo tutto il resto della squadra è confermato con qualche cambiamento nella assegnazione delle deleghe; è la delega ai Ll.Pp che è contesa tra i due ingegneri assessori; Mpa insiste per Giorgio Cerruto ma Elio Scifo, Pd, vorrebbe ritornare a quello che è stato il suo assessorato ma probabilmente andrà ad Urbanistica e sportello unico.

Enzo Scarso avrà i servizi sociali, Emanuele Muriana sarà l’assessore al bilancio, Carmelo Abate all’agricoltura, Peppe Sammito avrà lo sviluppo economico, Tiziana Serra l’ecologia.

(Nella foto in alto da sx Riccardo Minardo, il sindaco Antonello Buscema e il già sindaco e avvocato Carmelo Ruta)

Il sindaco Buscema con la sua famiglia L´applauso a Buscema nel corso dell´insediamento a palazzo San Domenico