Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 508
MODICA - 04/07/2008
Politica - Modica - Gli effetti dell’operazione "Trash": sospesa la Portelli?

Il sindaco Buscema rassicura:
"Niente paura per i netturbini"

L’appalto avrà il suo corso fino alla scadenza naturale: dicembre Foto Corrierediragusa.it

Antonello Buscema (nella foto) si presenta a palazzo S. Domenico nella sua veste di sindaco e varca la soglia della sua stanza alle 9.45. Comincia la sua prima giornata da sindaco e trova già un paio di faldoni sul suo tavolo. Il primo appuntamento esterno è dal procuratore della repubblica per la vicenda spazzatura.

Buscema ha preso atto davanti al procuratore della realtà delle cose, dei tipi di reato contestati ai due arrestati. Il sindaco emetterà al più presto un provvedimento di sospensione dal servizio nei confronti dell’ex dirigente del servizio ecologia, Anita Portelli trattandosi di un atto dovuto in presenza di un provvedimento restrittivo da parte del magistrato. Dal punto di vista tecnico non ci saranno problemi invece per il proseguimento del rapporto con la ditta Busso nonostante il titolare dell’impresa che ha in appalto il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti sia agli arresti. L’appalto avrà il suo corso fino alla scadenza naturale , dicembre, a meno che nel frattempo non ci siano altri fatti che pregiudichino la regolare applicazione dell’appalto.

Il sindaco ha ribadito che intende salvaguardare innanzitutto l’interesse dell’ente e della città ed intende muoversi con circospezione in tutta la vicenda. Il sindaco si avvarrà di un legale con il quale seguirà personalmente l’evolversi della situazione anche alla luce di altri provvedimenti della magistratura. L’avvento del nuovo sindaco ha portato con sé la decadenza degli undici dirigenti dei vari settori comunali e del capo di gabinetto.

Antonello Buscema intende accorpare alcuni settori e nominare non più di sette dirigenti sia perché non ritenuti strategici nella conduzione dell’ente in queste proporzioni sia per risparmiare. Anche per il capo di gabinetto la soluzione a portata di mano è interna ed il sindaco non ricorrerà a professionalità esterne come nel caso di Nino Scivoletto. Su questa impostazione c’è il pieno accordo di Mpa anche perchè la riduzione dei dirigenti era tra i punti prioritari del programma dell’alleanza Pd Mpa.

Con gli alleati Buscema ha avuto nel pomeriggio di ieri il primo incontro per mettere a punto la composizione della giunta e dare così il via alla attività amministrativa nei vari settori. L’unico dubbio ancora da sciogliere è l’assegnazione del posto in giunta che era stato assegnato a Vito D’Antona. Vista la conferma della rinuncia di D’Antona si va verso una delega assegnata ad Mpa o comunque ad un tecnico individuato dal movimento di Riccardo Minardo.

Buscema puntava su D’Antona quale assessore al bilancio e si trova scoperto su un settore delicato e strategico visto la situazione finanziaria del comune. Il sindaco è intenzionato ad affidare la delega di cultura e servizi sociali ad Enzo Scarso che sarà anche il vicesindaco. Per Elio Scifo ci sarà l’urbanistica ,mentre per Carmelo Abate lo sviluppo economico. Tiziana Serra si occuperà di ambiente ed ecologia, settore oggi nell’occhio del ciclone in cui il giovane avvocato potrà muoversi al meglio.

In campo Mpa l’unica certezza è il ritorno di Giorgio Cerruto ai Ll.Pp.; Emanuele Muriana,commercialista di professione, e Peppe Sammito, Pd,amministratore di azienda, avranno deleghe tecniche, ed in questo senso Buscema vuole procedere ad una diversa distribuzione delle deleghe.

Oggi intanto alle 16.30 si terrà la cerimonia ufficiale del passaggio delle consegne dal commissario Giovanni Bologna al nuovo sindaco. Nell’aula consiliare ci saranno la squadra assessoriale, i consiglieri comunali e quanti vogliono essere vicini ad Antonello Buscema. La scaletta del sindaco prevede la definizione delle deleghe in settimana per poi partire a tutto gas con l’attività amministrativa.