Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 842
MODICA - 02/07/2008
Politica - Modica - La prima giornata del neo primo cittadino

Il sindaco Buscema comincia
dai disabili e dagli artigiani

Visita al centro disabili di via Sacro Cuore e alla zona artigianale Foto Corrierediragusa.it

Antonello Buscema ha cominciato la sua prima giornata da sindaco dal centro disabili di via S. Cuore (nella foto). « Era una cosa che sentivo di fare, che vuole essere un segnale della mia sindacatura; cominciare dagli ultimi, dai meno fortunati- dice il neo sindaco. Ad accoglierlo davanti alle porte del centro le giovani ospiti e le assistenti con un cartello « Grazie Antonello, ieri ci hai fatto sentire importanti». Le ospiti del centro infatti avevano appreso della visita di Buscema solo dalla televisione ed avevano esultato per questo segnale di attenzione.

Poco meno di un’ora di visita e poi alla zona artigianale di Michelica, altro punto strategico nella visione politica dello sviluppo della città di Buscema. « Se c’è lavoro, se gli artigiani producono e stanno bene, si avvantaggia tutta la comunità ? ha detto Antonello Buscema a Piero Bonomo, presidente della Cna, ed al segretario Carmelo Caccamo. Poi il primo salto a palazzo S. Domenico per parlare con il segretario comunale, seppur non in veste ufficiale.

Lo scambio di consegne con il commissario Giovanni Bologna avverrà al momento dell’ufficializzazione del risultato elettorale da parte della prima commissione elettorale ed è probabile che ciò possa avvenire anche domani. Poi il via all’insediamento della giunta mentre il consiglio si insedierà tra dieci giorni. Buscema ha già scelto i suoi assessori ma deve fare ancora i conti con le perplessità, se non resistenze, di Vito D’Antona.

L’ex assessore al bilancio della giunta Ruta era stato infatti scelto al di là delle appartenenze politiche da Buscema quale esperto di bilancio ma la distanza tenuta da D’Antona sia al comizio finale sia a quello di ringraziamento ha messo l’alleanza Pd Mpa sul chi va là. D’Antona non condivide insieme al suo partito la scelta di sedere in giunta con Mpa ed ha scelto il posto in consiglio comunale, quale unico consigliere di Sinistra Democratica. Antonello Buscema dovrà dunque scegliere un altro assessore ed è probabile che si orienti su un uomo fuori dalla mischia senza obbedire al bilancino della politica.

Al momento confermati Tiziana Serra, Carmelo Abate,Giancarlo Poidomani,Elio Scifo per il Pd mentre Mpa schiera Giorgio Cerruto ed Emanuele Muriana insieme ad Enzo Scarso che sarà il vicesindaco. Mpa avrà anche la presidenza del consiglio per la quale è stato designato , seppur non ufficialmente, Paolo Garofalo; in Pd Mpa si sta tra l’altro facendo strada l’ipotesi di cedere la vicepresidenza allo schieramento avversario per realizzare un equilibrio che non potrà che migliorare il clima.

Nello schieramento di Buscema si ha la certezza o quasi del premio di maggioranza dopo che sul sito degli enti locali della Regione Sicilia sono stati attribuiti diciotto consiglieri alla coalizione del sindaco. L’ufficialità dovrebbe aversi nel momento in cui il presidente della prima commissione elettorale dichiarerà i rimanenti sei consiglieri eletti che si è riservato dopo lo spoglio del primo turno.

Grazie all’attribuzione di altri tre seggi nel Pd Giovanni Spadaro rientra a palazzo S. Domenico mentre per Modica forte e libera c’è Michele Mavilla e per Mpa Gianni Occhipinti. In Mpa rientra in gioco anche Piero Covato che subentra grazie alla nomina di assessore di Giorgio Cerruto. Saro Migliore, Pdl, Giorgio Stracquadanio, Udc, e Cesare Frasca Polara, Scucces sindaco, escono virtualmente da palazzo S. Domenico.

Il sindaco Buscema al centro disabili di via S. Cuore Da sx Enzo Scarso e Antonello Buscema con 2 artigiani