Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 813
MODICA - 29/12/2014
Politica - Una circostanza scandalosa quella evidenziata dal consigliere Pd Ivana Castello

A Modica la Tari si paga più del dovuto. Perchè?

Altro punto che non convince è la tariffa relativa all’utenza domestica visto che con i criteri introdotti garage e locali di sgombero sono equiparati all’abitazione Foto Corrierediragusa.it

Quasi due milioni di differenza tra il costo effettivo del servizio e l´incasso previsto per l´ente. La Tari, ovvero la nuova tassa sui rifiuti, è ancora una volta l´oggetto di confronto tra Ivana Castello e il sindaco. Per il consigliere Pd infatti c´è una discrasia tra i costi del servizio erogato che ammontano a 8 milioni 950 mila euro e il ruolo iscritto in bilancio che è di 10 milioni 600 mila euro. Una differenza netta di un milione 850 mila euro che pesa su tutti i cittadini e che per Ivana Castello è un costo superiore a quanto stabilito per legge. In altre parole sono stati imposti ai cittadini versamenti superiori a quanto consentito dalla legge. Il consigliere Castello ha chiesto pertanto che vengano rifatti i conti e rivisti i costi a carico dell´utenza. Ivana Castello ha anche sollecitato il sindaco a sospendere l´ultima rata della Tari in attesa che venga ricalcolata sulla base del costo effettivo del servizio e della superficie netta tassabile iscritta a ruolo.

Altro punto che non convince è la tariffa relativa all´utenza domestica visto che con i criteri introdotti garage e locali di sgombero sono equiparati all´abitazione. Viene portato a supporto di questa tesi il caso di un nucleo familiare di 3 persone, di cui una diversamente abile, con casa di 100 metri quadrati e garage della stessa superficie, che dovrà pagare 709 euro l´anno, contro i 345 che pagava qualche anno fa. Per lo stesso servizio, un nucleo familiare di una sola persona paga 591 euro contro i 376 precedenti.