Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:28 - Lettori online 1196
MODICA - 09/10/2014
Politica - Equilibri di bilancio stabili ma non troppo: delibera comunque approvata

Patto di stabilità a rischio a Modica

Riscossione tributi al rallentatore e lotta all’evasione al palo Foto Corrierediragusa.it

La delibera sugli equilibri di bilancio arriva in porto con i 16 si della maggioranza e il voto favorevole, ma condizionato, dei revisori dei conti. E´ stata una lunga seduta e proprio sul parere del collegio dei revisori si è concentrata buona parte dei lavori visto che consiglieri di opposizione, ma anche di maggioranza, come Andrea Caruso, hanno cercato di capire il vero senso di un "parere favorevole ma condizionato", Per il presidente del Collegio dei revisori, Anna Maria Aiello, l´amministrazione dovrà mettere in atto tutta una serie di controlli ed attività con precise cadenze per non incorrere in una procedura di infrazione in particolare la riscossione delle tasse comunali. Come ha rilevato Carmelo Cerruto(Pd) l´ente ha un bilancio di entrate di circa 107 milioni ma le riscossioni sono 17 milioni di euro con un evidente sbilanciamento tra entrate ed uscite. Dei cinque milioni 300 mila euro di recupero di evasione sono stati riscossi appena 32 mila euro fino al 25 settembre.

Difficile così fare una seria lotta all´evasione visto che ci sono sacche intere di cittadini e di comparti, vedi Tosap e pubblicità, da cui entra poco o nulla. Anche Ivana Castello (Pd) è stata critica per la grande incapacità di riscossione dei ruoli. Ha denunciato accertamenti che non sono reali, oneri di urbanizzazione o i trasferimenti dalla Regione, che sono fortemente diminuiti e quindi le somme previste non entreranno mai. Per la Castello, come per Vito D´Antona (Sel), la politica di risanamento è solo fittizia e si teme molto per il rispetto del Patto di stabilità.

D´Antona in particolare ha parlato di un´amministrazione che è di fatto "commissariata" dai revisori dei conti, il cui parere favorevole è legato solo al rispetto del patto di stabilità. Il sindaco ha rivendicato la sua azione amministrativa, ha riconosciuto che ci sono fasce della popolazione che non possono pagare le tasse per cui l´amministrazione dovrà procedere all´emissione dei ruoli tramite Riscossione Sicilia.