Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 404
MODICA - 04/06/2008
Politica - Modica - Uno strano modo di tutelare gli interessi della città

Bilancio di previsione 08: Il Pdl tace sull´assenza dei consiglieri

Nessuna risposta al centro sx e a Mpa che hanno tacciato d’irresponsabilità i consiglieri che hanno fatto saltare il quorum Foto Corrierediragusa.it

Quali soluzioni sul bilancio di previsione 2008? Sabato, come noto, non è stato possibile incardinare in consiglio comunale questo fondamentale punto all’ordine del giorno, a causa in primis di due consiglieri (di cui uno capogruppo) del Pdl, defilatisi pochi minuti prima della votazione e facendo così venir meno il numero legale.

In teoria ci sarebbe ancora tempo fino a questo pomeriggio, quando il consiglio comunale tornerà a riunirsi su proposta del presidente Enzo Scarso. Neanche 24 ore prima dell’ennesima seduta a vuoto, proprio il Pdl aveva tenuto la convention di apertura della campagna elettorale del candidato a sindaco Giovanni Scucces (nella foto da dx con Nino Minardo). Scucces è stato irrintracciabile al telefonino per l’intera giornata di ieri.

Avremmo gradito lumi sull’atteggiamento dei consiglieri del Pdl in consiglio comunale. Un comportamento bollato come «irresponsabile» da Mpa e centro sinistra, ma anche da una esponente dell’Udc, che non ha saputo spiegarsi la scelta degli «alleati» di defilarsi. Una scelta di cui avremmo voluto parlare con Scucces visto che, nell’ambito del tradizionale discorso di avvio della campagna elettorale, lo stesso Scucces aveva impresso priorità alla risoluzione della spinosa e delicata questione del risanamento delle casse comunali. Peccato che il primo passo in questa direzione si sarebbe potuto compiere proprio incardinando il bilancio di previsione 2008. Un atto vanificato dall’assenza di alcuni consiglieri tra cui, come ribadito, quelli del Pdl.

Un’assenza che stride ancora di più con il discorso pronunciato dall’on Nino Minardo, che, in occasione della convention, aveva lanciato la sfida di una coalizione composta da gente «che desidera una Modica sempre più forte, presente e convinta della proprie potenzialità, vogliosa ? aveva detto Minardo ? di uscire dalle secche di una situazione oggettivamente difficile, che non si può giustificare solo con gli ultimi sei anni di amministrazione, visto che presenta radici ben più profonde, con una carenza gestionale almeno trentennale sul piano programmatico. Nessuno di noi ? aveva concluso Nino Minardo ? intende sottrarsi alle proprie responsabilità. Le nostre ce le assumiamo tutte con coraggio, mettendoci la faccia. Altri, invece, fuggono di fronte alle loro responsabilità».

Ma neanche 24 ore dopo lo stesso on Minardo e il candidato a sindaco Scucces sono stati smentiti nei fatti proprio dai consiglieri del Pdl che, facendo mancare il quorum per incardinare il bilancio di previsione 2008, «hanno preferito voltare le spalle a tutti quei cittadini che avevano dato loro fiducia ? si legge nei comunicati di Mpa e del centro sinistra ? impedendo, con la loro colpevole assenza dall’aula, di fornire ossigeno prezioso alle vuote casse comunali almeno fino al prossimo dicembre».

Aldilà di questo poco edificante aspetto della vicenda, la convention aveva visto la presentazione dei quattro assessori designati: Gino Veneziano, Enzo Cavallo, Riccardo Radenza ed Ignazio Galfo. Parole d’elogio per loro e per Scucces erano state spese dagli on Innocenzo Leontini, Peppe Drago e Orazio Ragusa.