Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 981
MODICA - 19/05/2008
Politica - Modica - Qualcuno paventa un repentino cambio di direzione di Mpa

Drago chiede l´azzeramento della giunta provinciale. Colpo di coda di Minardo?

I "faccioni" di Enzo Scarso e Giovanni Scucces, candidati sindaco di Mpa e Pdl, non hanno ancora invaso la città. Mossa strategica? Foto Corrierediragusa.it

Il leader ibleo di Udc Peppe Drago chiede l´azzeramento della giunta provinciale, mentre le ultime ore si riveleranno cruciali per eventuali quanto repentini cambi di direzione.

Pare comunque che ognuno vada per la sua strada ma c’è chi teme il colpo di coda finale. « Riccardo Minardo (nella foto) ? dice un consigliere comunale Udc ? non è nuovo a questi repentini cambi di direzione. Ricordiamoci cosa è successo appena due anni fa quando all’ultimo minuto prima della chiusura delle liste cancellò con un colpo di mano quattro candidati. Non mi meraviglierei se succedesse la stessa cosa con Enzo Scarso».

Negli ambienti politici la parola d’ordine è attendere anche se Riccardo Minardo non lascia trasparire alcun tentennamento « Mpa va con Pdl ed Udc ? dice il parlamentare regionale ? solo se Enzo Scarso sarà il candidato sindaco della coalizione. Non ci sono alternative ed Mpa non vuole prestarsi al gioco di nessuno. Ci conteremo a cose fatte».

Tutti pronti dunque a confrontarsi per la poltrona di sindaco ma mentre Antonello Buscema ha già «ufficializzato» con tanto di manifesti la sua candidatura sui muri della città mancano proprio quelli di Giovanni Scucces e di Enzo Scarso; solo ritardo della tipografia o attesa strategica ? I due interessati dicono da parte loro di essere pronti e di avere in mano la lista degli assessori designati. «Aspetto solo il via dal mio partito ? dice Giovanni Scucces ? E’ solo questione di ore ».

Per Enzo Scarso la giornata di ieri è stata dedicata alla stesura del programma « Punto su un paio di professionisti e su due consiglieri uscenti per i quattro assessori da designare». Se Scarso sarà della partita Giorgio Cerruto e Nino Gerratana saranno i primi due nomi in lista. Nel Pdl sono in gioco Franco Militello, Tato Cavallino e Luigi Carpenzano mentre per l’Udc Peppe Drago e Gino Veneziano saranno gli assessori designati.

Si tratta di una mossa voluta da Drago in persona per favorire la massima competitività nelle liste ma soprattutto per non avvantaggiare alcuna componente rispetto ad altre e sopire così eventuali mugugni. Per quanto riguarda le liste l’Udc deve fare i conti con le defezioni di Carmela Minioto e Alberto Dormiente che sono transitati in Mpa.

Nel Pdl fa invece spicco il nome del presidente della banca della Contea Michele D’Urso che raccoglie in famiglia il testimone della politica dal padre Franco; c’è il commercialista Giovanni Migliore, c’è Elio Scollo, medico, cancellato due anni fa da Riccardo Minardo dalla lista all’ ultimo minuto, c’è il commercialista Antonello Turlà, il sindacalista Csil Giorgio Napolitano, mentre per la componente An ritorna l’ex segretario di sezione Ignazio Civello e si presenta Corrado Failla, medico, padre del vicepresidente della provincia Sebastiano.

Giuseppe Drago