Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 1072
MODICA - 19/05/2008
Politica - Modica - E’ confermato: Mpa corre da sola per il sindaco

"Perchè a Modica l´Udc va con il Pdl"? Se lo chiede Minardo

A Peppe Drago non vanno giù le velate accuse, ma si va avanti Foto Corrierediragusa.it

Fallisce l’estremo tentativo di salvare l’unità del centro destra. Peppe Drago e Nino Minardo ricevono il no di Riccardo Minardo ed Enzo Oliva ed il tavolo salta.

« La nostra pregiudiziale era Enzo Scarso sindaco per Pdl, Mpa ed Udc ? dice Riccardo Minardo ? Ci hanno detto no e noi andiamo da soli. Discorso chiuso; accada quel che accada». Nino Minardo ha tentato fino all’ultimo di salvare il salvabile ma di fronte al no dello zio ha dovuto prendere atto e oggi Giovanni Scucces sarà presentato ufficialmente come il candidato sindaco di Udc e Pdl.

« Sono pronto ? conferma il candidato ? Aspetto solo il via libera». In casa Udc gli umori non sono dei migliori per le accuse lanciate da Riccardo Minardo nei confronti di Peppe Drago « Non capisco perché solo a Modica l’Udc va con il Pdl. Speriamo sia solo politica ? ha detto Minardo ; fa discutere in seno al parito il ruolo assunto dall’Udc in queste fasi delle trattative con un sì incondizionato o quasi alla candidatura Scucces ed all’accordo con Pdl.

Il rapporto di forze è cambiato in città e Drago più che condurre la danza, come era abituato a fare si è invece accodato. « La linea politica ce la siamo fatta dettare a Quartarella ( sede del gruppo Minardo) ? dice un insider Udc ? Nessuno ha alzato la testa, tanto meno il nostro leader. Speriamo bene per noi».

Nino Minardo non si è fatto distrarre dalla bagarre per il sindaco ed ha cominciato a far quadrare le liste. Sono quattro; la prima «Per Scucces sindaco» con tutti i più diretti sostenitori del candidato.

Nel Pdl spicca il nome del presidente della banca della Contea Michele D’Urso che raccoglie in famiglia il testimone della politica dal padre Franco; c’è il commercialista Giovanni Migliore, c’è Elio Scollo, medico, cancellato da Riccardo Minardo dalla lista all’ultimo minuto, c’è il commercialista Antonello Turlà, il sindacalista Cisl Giorgio Napolitano, mentre per la componente An ritorna Ignazio Civello e si presenta Corrado Failla, medico, padre del vicepresidente della provincia Sebastiano.

(Nella foto in alto da sx Peppe Drago e Riccardo Minardo)