Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 795
MODICA - 16/05/2008
Politica - Modica - A distanza di 2 anni di nuovo per la poltrona di sindaco

Tutti con Antonello Buscema.
Ma Antonio Borrometi dov´è?

L’ex parlamentare assente alla presentazione del candidato Foto Corrierediragusa.it

Centro sinistra stretto attorno ad Antonello Buscema (nella foto). Alla presentazione del candidato a sindaco mancava solo Antonio Borrometi di cui nessuno è stato in grado di dare notizie. « Borrometi ? Dovrebbe essere con noi « ha risposto in modo laconico Buscema mentre la domanda era sempre più ricorrente tra i presenti. L’ex parlamentare non ha finora dato notizie di sé; ha mancato tutti gli appuntamenti elettorali nazionali e regionali in aperta critica con le scelte di Walter Veltroni ed ha preferito farsi da parte. « Farò sapere le mie decisioni al momento opportuno» dice l’interessato « Sto lavorando alle liste con Buscema; non ci sono problemi». Antonello Buscema dal canto suo ha già lanciato il programma ma non gli uomini che lo sosterranno in giunta. « Troppo prematuro; non ci abbiamo ancora pensato ma saranno personalità nuove e soprattutto competenti perché il momento è delicato e c’è bisogno di grandi capacità e competenze amministrative».

Speranza, fiducia ed affidabilità sono le tre parole chiave del progetto Buscema che ritorna in campo ad appena due anni dalla sua prima candidatura a sindaco « Non ci si può chiudere nel privato quando c’è una emergenza come quella della nostra città. Sono abituato ad assumermi le responsabilità. La situazione a palazzo S. Domenico è precipitata ma non è irrecuperabile; abbiamo un progetto per le tre grandi emergenze; per quella urbanistica servino regole, per le finanze un bilancio realistico, non gonfiato, che abbatte i costi della politica e della macchina burocratica»

Il centro sinistra, Verdi, Italia dei valori, sinistra arcobaleno, Pd, movimenti ed associazioni, credono nella vittoria anche alla luce della spaccatura nel centro destra. « Non c’è spazio per la rassegnazione , ci sono le condizioni per vincere. Gli avversari di oggi sono quelli che ci hanno condotto allo sfascio e sarebbe paradossale portarli di nuovo alla guida della città» dice Buscema ? « Sarebbe facile dire oggi , Noi ve lo avevamo detto, perché i temi di oggi sono quelli di due anni fa e le persone che hanno amministrato portano tutte le responsabilità di questa situazione non solo Piero Torchi».