Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 1337
MODICA - 25/01/2014
Politica - Bocciati gli emendamenti dell’opposizione. Votano sì i 18 consiglieri di maggioranza

Piano di riequilibrio corretto e approvato

Il documento dovrà essere consegnato martedì al Presidente della Corte dei conti di Palermo che dovrà esprimere il suo parere Foto Corrierediragusa.it

Il Piano di Riequilibrio finanziario è stato approvato ed ora affronta la prova più dura. Martedì, infatti, dovrà essere consegnato al presidente delle Corte dei conti di Palermo che dovrà esprimere il proprio parere. E´ stata una lunga maratona quella che ha portato all´approvazione del documento finanziario. Solo poco prima di mezzanotte e dopo sei ore di seduta il documento è stato esitato. A votarlo solo i diciotto consiglieri di maggioranza, mentre quattro consiglieri di opposizione si sono astenuti ed uno, Tato Cavalino, ha votato contrario. Il dibattito in aula è stato molto serrato anche perchè l´opposizione ha presentato otto emendamenti ai fini del miglioramento del documento. La maggioranza tuttavia li ha respinti tutti e questo atteggiamento non ha di certo facilitato l´andamento dei lavori.

Lo snodo della lunga giornata è stato il parere favorevole del Collegio dei Revisori dei conti che dopo avere attentamente esaminato la proposta dell´amministrazione l´ha di fatto cambiata. Non nella parte argomentativa ma nella sostanza dei numeri visto che sono stati apportati correttivi nelle previsione soprattutto delle entrate. Un caso per tutti; le previsioni della riscossione dell´IMU sulle seconde case è stata quasi dimezzata, da 12 milioni a 7,8 milioni sulla base di stime realistiche basate sui dati disponibili per quanto finora versato dai contribuenti. I Revisori, come ha spiegato la presidente del Collegio, Annamaria Aiello, sono partiti dal consuntivo e non dal bilancio ddi previsione. Sono praticamente cambiati tutte le previsioni di spesa e di entrata ma alla fine, almeno sulla carta, il Piano va.

Soddisfatto il sindaco Ignazio Abbate: " Stiamo consegnando alla città un Piano di riequilibrio fondato su basi solide. Uno strumento che presenta 10 misure correttive e che colma le mancanze che caratterizzavano il piano precedente". Molto critiche le opposizioni soprattutto nel metodo e nel merito.

Controbatte Vito D´Antona(Sel): "Dietro i dati numerici, che rivelano una forte criticità nella riscossione degli oltre quaranta milioni di euro di tributi degli anni precedenti, ci si è trovati, improvvisamente, a soli due mesi dall’approvazione del bilancio di previsione a dovere ridurre di oltre tre milioni di euro la previsione dell’Imu per il 2013, nonostante avevamo messo in guardia già allora. Ancora una volta, come denunciato da mesi, l’Amministrazione Comunale dimostra la sua inadeguatezza ad affrontare sul serio la questione finanziaria"