Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:08 - Lettori online 985
MODICA - 05/05/2008
Politica - Modica - Luci e ombre sulle candidature a sindaco

Scucces va e Cerruto fa litigare Mpa. Pd punta su Giurdanella?

Il Pdl se la ride e nel movimento di Lombardo non tutti sono contenti. Pd cauto sul da farsi: riserve ancora da sciogliere Foto Corrierediragusa.it

Giovanni Scucces e Nino Minardo (nella foto) hanno accolto sotto i gazebo del Pdl cittadini ed iscritti al partito. E’ stato l’esordio della campagna elettorale del candidato a sindaco del Pdl che ha stazionato sotto il gazebo di piazza Matteotti, poi si è trasferito a Frigintini e a Modica Alta per chiudere nel pomeriggio Marina di Modica e piazzale Bruno. Giovanni Scucces ha illustrato il programma di dodici punti elaborati dal Pdl sul quale il partito ha raccolto un migliaio di schede tra suggerimenti e richieste. Risanamento finanziario e traffico emergono come le priorità di quanti si sono avvicinati ai gazebo Pdl ed ora il partito dovrà fare una sintesi prima di stendere materialmente il programma.

Nino Minardo che ha accompagnato per tutta la giornata il candidato a sindaco ha confermato che il Pdl non torna indietro e conferma Scucces ad onta delle posizioni assunte dai partiti del centro destra. Nino Minardo incontrerà già oggi a Roma Giuseppe Drago ed Enzo Oliva per parlare di alleanze e strategie per i tre comuni più importanti della provincia dove si eleggerà il sindaco. « Uno per il Pdl, uno per Mpa ed uno per l’Udc» è il progetto di Riccardo Minardo che si affida alla mediazione del leader Raffaele Lombardo.

Dopo l’investitura di Giorgio Cerruto a candidato di Mpa non tutti sono contenti nel movimento di Lombardo. Carmelo Scarso e Nino Gerratana hanno preso le distanze dalla candidatura Cerruto forti del sostegno di un gruppo di imprenditori che vedrebbero bene proprio Scarso quale candidato. « Mettiamo le cose in chiaro ? dice l’ex assessore alla ecologia Nino Gerratana - Non c’è stata ufficializzazione del nome durante l’assemblea cittadina. Si sono fatti due nomi , quelli di Giorgio Cerruto e di Carmelo Scarso; non capisco dunque come Minardo possa indicare Cerruto in modo unilaterale. Della questione si occuperà il commissario Enzo Oliva e posso dire che non è chiusa per niente, anzi! «.

Nel centro sinistra in attesa delle decisioni del Pd che ondeggia tra un proprio candidato, Giovanni Giurdanella, che deve tuttavia sciogliere la riserva, ed un accordo ben più ampio che aggreghi tutte le forze anti Nino Minardo, è il movimento «Una Nuova Prospettiva» che lancia la sua proposta per mobilitare quanti vogliono cambiare direzione.

« Abbiamo ereditato una città a secco,simboleggiata dalla fontana di piazza Rizzone, una città che fa acqua da tutte le parti ma non da tutti i rubinetti, dai telefoni tagliati,che spende 200 mila euro al mese per smaltire i rifiuti perchè non c’è una raccolta differenziata seria « dicono gli esponenti del movimento. « Vogliamo tracciare un solco netto tra chi ha gestito la città negli ultimi anni e ci poniamo come elemento di rottura e di alternativa alle logiche delle clientele e del malaffare che sta imperversando in città ? dice Nino Cerruto. Il Movimento ha promosso un incontro per domani alle 20 nella sede di piazza Municipio aperto a forze politiche e cittadini che si rivedono in questo impegno.

Giorgio Cerruto Giovanni Giurdanella