Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:21 - Lettori online 1139
MODICA - 04/05/2008
Politica - Modica - La decisione sarà ufficializzata nelle prossime ore

E´ Giorgio Cerruto il candidato sindaco scelto da Mpa a Modica

Si profilano in tutto 4 candidati a sindaco a Palazzo S. Domenico Foto Corrierediragusa.it

Si profilano quattro candidati a sindaco per palazzo S. Domenico. Tre nel centro destra ed uno per il centro sinistra. Mpa ha già deciso. « Rivendichiamo un nostro sindaco per la città ? dice il commissario provinciale Enzo Oliva (nella foto da dx con Riccardo Minardo)? Mpa vuole avere un ruolo importante a Modica ed ha le risorse per concorrere alla poltrona di sindaco». Oliva ha partecipato ai lavori del direttivo cittadino che si è concluso nel primo pomeriggio di ieri e cui hanno partecipato, tra gli altri, Riccardo Minardo, Enzo e Carmelo Scarso, Nino Gerratana, Giorgio Cerruto, Federico Mavilla, Gianni Mavilla.

Oliva ha affidato a Riccardo Minardo il compito di indicare il nome del candidato sindaco e la scelta è caduta su Giorgio Cerruto, già assessore ai Ll.Pp. della giunta Torchi e consigliere comunale. La scelta sarà ufficializzata nelle prossime ore; Enzo Scarso e Carmelo Scarso hanno declinato per diversi motivi l’invito del movimento di Lombardo mentre Cerruto si è detto disponibile. Mpa tuttavia tiene la porta del dialogo aperto con l’Udc, il cui direttivo ha ribadito di volere partecipare con un proprio candidato alle elezioni per sindaco.

Udc ed Mpa tuttavia si ritroveranno attorno ad un tavolo nei prossimi giorni per cercare di trovare un accordo e sparigliare le carte al Pdl il cui leader Nino Minardo conferma « Non torniamo indietro. Per noi il nome del candidato è Giovanni Scucces; si parte da qui e potremo solo parlare di programma ed organigramma con gli altri amici del centro destra». E’ una ipotesi di lavoro che non piace ad Mpa e Udc che invece sono per un modello Palermo anche per palazzo S. Domenico.

Il segretario cittadino Udc Gino Veneziano guiderà la delegazione trattante che incontrerà Mpa a giorni con cui sarà discussa l’ipotesi di una candidatura unica in funzione anti Pdl. E’ in casa Pd tuttavia che c’è il maggiore travaglio. Il direttivo cittadino tiene ancora ferma l’ufficializzazione del nome di Giovanni Giurdanella perché vuole capire quali sono i margini di manovra per un accordo a tre con Mpa e Udc. Il Pd farà un appello alle forze sociali e produttive della città con un manifesto con il quale aprirà anche la discussione per un eventuale, possibile cambio di strategia politica.

Nel Pd infatti molti spingono per un accordo con l’Udc che fa capo ad Orazio Ragusa o comunque che tenga fuori l’ex sindaco Torchi e gli ex amministratori. « Ci sono scenari non scontati in prospettiva ? dice un consigliere Pd. Questi lasciano prevedere una candidatura a tre per il sindaco tra Udc con Enzo Cavallo, Mpa con Giorgio Cerruto e Pd con Giovanni Giurdanella. All’eventuale ballottaggio sarebbe il candidato con i maggiori consensi a sfidare Giovanni SCucces con il sostegno dei tre partiti. Lo scenario è quello di un asse anti Pdl e nella fattispecie di casa Minardo per scongiurare una ipotesi da asso pigliatutto con Nino Minardo alla camera e Giovanni Scucces sindaco.

Giorgio Cerruto