Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 1129
MODICA - 03/05/2008
Politica - Modica - E’ il Pdl al momento a dettare tempi e modi

Il candidato sindaco Scucces ingrana la prima. E gli altri?

Udc e Mpa nel centro destra sono ancora al palo e devono assumere posizione rispetto ad una candidatura che non va giù Foto Corrierediragusa.it

Il candidato sindaco del Pdl Giovanni Scucces (nella foto) parte, gli altri devono ancora decidere. Il Pdl dà il via già domani al programma per la prossima legislatura e si presenta con dodici punti programmatici alla città.

Nel Pdl fervono anche i lavori per preparare le liste ed il partito di Nino Minardo sembra avere accumulato vantaggio sugli avversari. Bisognerà vedere se questo sarà sufficiente per tenere a distanza avversari e compagni di cordata o se il Pdl arriverà invece con il fiato corto alle elezioni di metà giugno.

Udc e Mpa nel centro destra sono infatti ancora al palo e devono assumere posizione rispetto ad una candidatura Pdl che non è piaciuta più nel metodo che nel merito. L’Udc sembra tuttavia avvicinarsi alle posizioni Pdl anche se resta sembra in piedi il nome di Enzo Cavallo , che, da parte sua, non vorrebbe essere il candidato di un solo schieramento e cerca invece di aggregare almeno Mpa.

All’inizio della prossima settimana Nino Minardo incontra i segretari cittadini di Udc ed Mpa per trovare un accordo elettorale attorno al nome di Scucces. Pdl presenterà quattro liste; quella del sindaco, quella targata Pdl, una lista vicina ad An e Idea di centro espressione di Nino Minardo. Il candidato a sindaco da parte sua è fiducioso « Ci sono segnali incoraggianti perché insieme ad Udc ed Mpa si possa andare tutti insieme. Più siamo meglio è per tutti.

Siamo aperti e disponibili « dice Giovanni Scucces che domenica farà il suo debutto ufficiale nelle piazze della città per incontrare da candidato a sindaco i cittadini. Cinque i gazebo che il Pdl ha organizzato in città; nel centro storico, a S. Teresa, a Frigintini, al polo commerciale ed a Marina di Modica.

Saranno presenti consiglieri comunali uscenti, candidati nelle liste Pdl e in quelle aggregate, Nino Minardo. Il Pdl illustrerà i dodici punti che costituiscono il programma del candidato e su questi chiederà il consenso e le valutazioni degli elettori. Molti punti puntano al ridimensionamento delle spese e la valorizzazione delle risorse dell’ente; altri due punti riguardano il risanamento del centro storico e delle zone periferiche ed il miglioramento dei servizi essenziali come sanità e scuola. Tutto in aria invece nel centro sinistra dove Giovanni Giurdanella si è riservato di decidere rispetto ad un invito del locale gruppo dirigente.

All’interno del Pd tuttavia le scelte recenti in occasione delle elezioni nazionali e regionali, il risultato elettorale, pesano sul clima interno. Antonio Borrometi mantiene sempre la sua posizione critica e questo non aiuta la decisione e la scelta del candidato. Borrometi ed il suo gruppo, che pur ribadendo l’adesione al progetto Pd, si tiene defilato pur non manifestando perplessità su Giurdanella candidato a sindaco.