Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 608
MODICA - 25/09/2013
Politica - Dibattito su sforamento del Patto di stabilità per il 2012 e sulla sanzione di 5 milioni

Consiglio comunale Modica ad alta tensione

I consiglieri dell’opposizione hanno lasciato l’aula in segno di protesta Foto Corrierediragusa.it

Lo sforamento del Patto di stabilità per il 2012 e la sanzione di cinque milioni di euro sono stati al centro del dibattito della seduta del consiglio comunale. Il sindaco, Ignazio Abbate, ha confermato che l´amministrazione ha presentato un ricorso al Tar del Lazio tendente a rigettare la sanzione ed ha informato l´aula che ha parlato della questione a Roma con la segreteria particolare del ministro della Pubblica Amministrazione, Giampiero D´Alia. Un contatto diretto tra il ministro ed il sindaco è in programma per oggi per seguire gli sviluppi della vicenda che coinvolge tanti comuni italiani. A questo proposito Vito D´Antona ha illustrato una mozione con la quale si chiede all´amministrazione di coinvolgere nell´azione contro le decisioni del ministro del Bilancio di applicare il massimo della sanzione per lo sforamento tutti i comuni della provincia interessati dal provvedimento. D´Antona ha chiesto al sindaco di attivarsi con i capi delle altre amministrazioni per concordare una linea comune di difesa.

Ignazio Abbate ha confermato che la via politica è quella in cui confida in una situazione, che se dovesse essere confermata, potrebbe creare gravi problemi alle casse comunali. Il consiglio comunale ha approvato solo due punti ed è stato aggiornato alla prossima settimana tra le proteste delle opposizioni che avevano chiesto di discutere le numerose interrogazioni presentate in queste ultime settimane. I consiglieri dell´opposizione hanno lasciato l´aula in segno di protesta ed Ivana Castello, Tato Cavallino, Carmelo Cerruto ed Andrea Rizza hanno lamentato che non sono state fornite spiegazioni per l´aggiornamento della seduta nonostante ci fosse la possibilità di discutere le interrogazioni sul trasporto scolastico, sulla Servizi per Modica, e sulla situazione economico-finanziaria dell´ente. Per l´opposizione il sindaco vuole sottrarsi al confronto.