Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 712
MODICA - 17/05/2013
Politica - Presentati gli assessori Giuseppe Barone, Franco Di Martino e Laura Galota

Mommo Carpentieri e le sfide "olimpiche" per la città

Cinque punti innanzitutto; il ritorno di Eurochocolate, nuovo Prg, bilancio trasparente, efficienza amministrativa, welfare Foto Corrierediragusa.it

All’insegna della competenza e con tanta voglia di rilanciare la città. Mommo Carpentieri ha presentato il programma e i primi suoi tre assessori. Il candidato a sindaco è entrato nello specifico del programma indicando cinque sfide che ha definito «olimpiche» » per tornare ad essere competitivi nello scenario «globale», conquistando altrettanti «ori» per Modica, di un medagliere ideale di cui i cittadini potranno fregiarsi. Si comincia con il ritorno di Eurochocolate, da due anni fermo al palo, che tanti riconoscimenti ha dato alla città ed ha anche stimolato la realtà economica locale con ricadute importanti.

Le altre sfide riguardano lo sviluppo, puntando sul rilancio del sistema produttivo della città; il governo del territorio che è stato arrestato dall’approvazione di un Prg vecchio di 20 anni. «Modica merita ben altro – ha commentato il candidato Sindaco - per cui bisognerà progettarla tenendo a mente il suo sviluppo urbanistico attuale, proiettandosi in un futuro di riqualificazione del tessuto urbanistico e abitativo». C’è la sfida dell’efficienza amministrativa, quella della coesione sociale, che si potrà vincere – ha detto Carpentieri - restituendo al Comune la centralità oggi perduta nel coordinamento del welfare locale, in collaborazione con le cooperative del terzo settore e del volontariato. Ultimo punto di forza sarà il ripristino di un bilancio trasparente e non fittizio, «perché i progetti sono ad oggi mancati non per assenza di risorse, bensì di idee».

Mommo Carpentieri è poi passato alla presentazione dei suoi più diretti collaboratori che lo accompagneranno nella sua sua sindacatura. Si tratta di Franco Di Martino, che sarà assessore al Bilancio ed al personale, di Giuseppe Barone, preside della Facoltà di Scienze politiche dell’Università di Catania, che avrà le deleghe alla Cultura, al Turismo e allo Sviluppo economico, e di Laura Galota, che sarà responsabile dei Servizi sociali e delle Politiche giovanili. Carpentieri terrà per sé la delega a lui congeniale allo Sport. Sono due i consulenti a titolo gratuito indicati da Carpentieri: il modicano Fabrizio De Pasquale, responsabile della comunicazione «Expo Milano 2015», designato quale responsabile della cabina di regia sui «grandi eventi», e Carlo Amoroso, già dirigente scolastico, per la Pubblica istruzione.