Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 722
MODICA - 11/05/2013
Politica - Il candidato del Pd interviene dopo il susseguirsi di episodi di criminalità

Giurdanella: la ricetta contro la delinquenza nei quartieri

"Una più stretta collaborazione tra le Forze dell’ordine, la Polizia Municipale e il mondo della vigilanza privata, come già pochi mesi fa è avvenuto con il protocollo siglato in Prefettura «Mille occhi sulla città»

I recenti fatti criminosi e gli atti di delinquenza spicciola nei vari quartieri della città hanno indotto Giovanni Giurdanella, candidato a sindaco del Pd, ad intervenire sulla questione sicurezza. Giurdanella fa specifico riferimento al programma presentato nel quale di ribadisce che al di là degli strumenti tradizionali che non possono, comunque, prescindere dalla videosorveglianza ed alla copertura wi-fi di tutti gli edifici pubblici, bisogna individuare altre soluzioni.

Dice Giovanni Giurdanella: «Penso che possa essere introdotto un servizio di ordine pubblico congiunto con gli operatori economici e i gestori dei locali pubblici, ad esempio avvalendosi della polizia privata nell’interesse di tutti. Il Comune stesso potrà impegnare una pattuglia di Polizia Municipale in servizio notturno, per assicurare un controllo continuo e costante dei quartieri. Ma in generale penso soprattutto a formule di più stretta collaborazione tra le Forze dell’ordine, la Polizia Municipale e il mondo della vigilanza privata (come già pochi mesi fa è avvenuto con il protocollo siglato in Prefettura «Mille occhi sulla città».

In questo modo sarà possibile favorire la prevenzione dei crimini attraverso il controllo fisico del territorio, con un limitato impatto economico sulle casse comunali e semplicemente facendo sì che il Comune promuova iniziative atte a favorire la diffusione dei sistemi di sicurezza e dei correlati servizi, sempre individuando con procedure trasparenti e pubbliche i partner privati. Altre forme di collaborazione si potranno sperimentare anche con i singoli cittadini, che possono mettere in campo azioni private in sinergia con il Comune (ad esempio l’attivazione di webcam per il controllo di piccole porzioni di strade e quartieri, in cambio del collegamento alla rete wi-fi pubblica».