Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 687
MODICA - 18/04/2013
Politica - La riunione si è tenuta nell’aula consiliare di Palazzo S. Domenico

Candidati sindaci "a lezione" da Carmelo Scarso

Il presidente del Consiglio comunale ha illustrato il Piano di riequilibrio finanziario

Una lezione di finanza ed economia con puntate nella politica. Il presidente del consiglio, Carmelo Scarso, ha convocato nell’aula consiliare i candidati a sindaco ed ha impartito loro consigli, ammonizioni, suggerimenti. Non molto attenti i suoi «allievi» che comunque non hanno disturbato la lezione del presidente. La convocazione è stata voluta perché i candidati prendessero atto dello stato critico in cui versano le casse comunali ed a loro è stata distribuita la delibera votata riguardante il Piano di riequilibrio finanziario.

A seguirlo il manipolo del Movimento Cinque Stelle con tanto di telecamera, il gruppo dei Forconi, di Territorio, del Pdl e del Pd. Tutti hanno dovuto prendere atto, semmai non lo sapessero, che l’ente è in uno stato di deficit strutturale, che esiste un problema relativo alle entrate, che chiunque sia a guidare la città dovrà attenersi al Piano di riequilibrio finanziario e non discostarsi dai parametri già fissati e non sforare, sottoporsi alla verifica della Corte dei conti ogni sei mesi. Un percorso accidentato che non distoglie comunque partiti e movimenti a candidarsi alla guida della città forse dimenticando, o solo sottovalutando, il lavoro oscuro ed oneroso che farà del prossimo sindaco della città più un amministratore delegato, se non proprio un curatore fallimentare, piuttosto che un politico in cerca di consenso e pronto ad elargire contributi.