Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 981
MODICA - 22/01/2013
Politica - La discussione sul dopo-Buscema è sempre più vivace in città

Peppe Sammito: "Non sarò sindaco"

L’attuale assessore alle Opere Pubbliche si chiama fuori ed invita il centro sinistra a fare sintesi su nomi nuovi Foto Corrierediragusa.it

Nuove energie, nuovi volti e nuove prospettive. Peppe Sammito (nella foto), assessore alle Opere Pubbliche, si chiama fuori dalla prossima campagna elettorale ed indica invece la strada a chi vorrà proporsi.

Il nome di Sammito è stato prospettato come possibile successore di Antonello Buscema ma l’assessore è categorico: «Esistono in città forze, movimenti associativi e singole personalità, ed è bene che si esprimano. Non lasciamo che si ritraggano per il disgusto che promana a volte da comportamenti che fanno allontanare la gente dalla politica. E’ tempo di una rigenerazione nelle politiche e nei modi della partecipazione. L’esempio delle primarie ha un senso profondo anche nella nostra realtà. La nuova sfida è sul rinnovamento, del centro sinistra e anche del centro destra. Davvero sono ancora presentabili persone che, in passato, già ci sono state e che, esse stesse, hanno concluso il loro ciclo? «

La prospettiva è dunque di creare una grande alleanza tra le forze del centro sinistra per ottenere una sintesi, progressista, democratica, attenta alle persone e all’interesse pubblico generale». Ecco dunque da dove dovrà venire il nome del nuovo sindaco visto che anche Peppe Sammito sembra dare per scontato che Antonello Buscema non si ricandiderà.

Il Pd sta sondando il terreno per capire chi potrebbe raccogliere l’eredità di Buscema. Un tentativo è stato fatto con Salvatore Poidomani, avvocato, già candidato come consigliere alle precedenti elezioni ma la risposta non è stata confortante. Anche Giovani Giurdanella, attuale assessore ai Servizi sociali, è uno dei nomi sul quale potrebbero convergere le attenzioni ma l’interessato ha detto no per motivi professionali in tempi non sospetti.