Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 835
MODICA - 08/04/2008
Politica - Modica - Utilizzare gli accantonamenti dei consorzi fidi

Torchi: Fondi antiusura per debiti Inps

Per garantire le piccole e medie imprese artigiane e commerciali Foto Corrierediragusa.it

Utilizzare gli accantonamenti antiusura dei consorzi fidi, per garantire le piccole e medie imprese artigiane e commerciali che in provincia di Ragusa vantano debiti nei confronti dell´Inps per 89 milioni di euro, trasformando il fondo anti-usura in un fondo ante usura.

E´ la proposta di Piero Torchi (nella foto), ex sindaco di Modica e candidato alle elezioni regionali per l´assemblea regionale siciliana per venire incontro al difficile momento economico che sta investendo l´economia delle pmi della provincia di Ragusa.

«Alla luce delle nuove imposizioni fiscali ? ha detto Torchi- c´è l´esigenza di avviare un serrato ed urgente confronto con tutti gli attori, (dalla Regione ai responsabili dei Confidi) per dare un concreto segnale di aiuto verso le 40 mila aziende del nostro territorio».

Dai dati forniti dalla Serit si evince lo stato di malessere delle PMI che non riescono ad ottenere alcuna fideiussione per onorare il debito.

«Questo strumento di aiuto ? ha concluso Torchi- potrà avviare un percorso virtuoso tra la raccolta del credito ed il fondo di garanzia in grado di dare un sostegno vero a fronte del periodo di crisi economica».