Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:16 - Lettori online 991
MODICA - 14/09/2012
Politica - Per il Pdl si profila un candidato donna, sicuramente pescato dal sociale

Modica: perchè nessun candidato forte alle Regionali?

Sarà solo un caso o è frutto di un preciso calcolo? Foto Corrierediragusa.it

C´è un´anomalia tutta modicana in queste elezioni regionali della quale nessuno parla ufficialmente ma che sembra essere una delle discussioni preferite nei sussurri che si inseguono nei bar e nei palazzi del potere: come mai a Modica non si scorge all´orizzonte alcun candidato forte capace di aspirare a Palazzo d´Orleans?

Sarà solo un caso o è frutto di un preciso calcolo? Sarà la sintesi di una serie di astrali contingenze o c´è anche la presa di coscienza di una classe dirigente che non si sente adeguata, complessivamente, ad aspirare al grande salto?

Se le indiscrezioni della vigilia saranno confermate, assieme ad alcune notizie già ufficiali, i candidati modicani per l´Ars dovrebbero infatti essere tutti riempitivi o poco più, a meno che di non immaginare che, ad esempio, tra le file del Partito Democratico Annamaria Sammito possa pensare di battere gli uscenti Di Giacomo ed Ammatuna. Difficile credere anche che Melina Carrubba, al suo esordio in politica, possa travolgere gli avversari nella lista dell´Idv.

Dopo la rinuncia, a quanto pare ormai certa, di Nino Minardo a spostarsi da Roma a Palermo, il Pdl sembra virare a Modica su una candidatura rosa, magari da pescare nel sociale, mentre in Cantiere Popolare le possibilità di un ritorno in campo di Peppe Drago vanno assottigliandosi sempre di più. Ne si intravvedono sorprese nelle candidature in casa Udc dove Ignazio Abbate sembra indisponibile, e dove la segreteria cittadina sembra aver incassato il no di Antonio Borrometi cui era stato proposto un posto in lista.

Stesso discorso in casa Sel dove Vito D´Antona pare più interessato alla corsa per Palazzo San Domenico e nelle liste proposte dai due principali candidati presidenti, Musumeci e Crocetta, dove da una parte Giovanni Venticinque, e dall´altra Nello Di Pasquale, contano di fare il pienone. Stesso discorso per Grande Sud, dove tra Sebastiano Failla e Giorgio Aprile, alla fine, potrebbe anche qui spuntarla una candidatura di servizio tutta al femminile.

Ed allora che fine faranno i voti dei quasi 45mila modicani aventi diritto? Saranno facile preda dei candidati non modicani o c´è il tentativo di lasciare campo libero a qualche candidatura eccellente? A questo punto la rosa si restringe al solo Riccardo Minardo (foto) che, al di là delle sue vicende giudiziarie presenti ed annunciate, pare proprio che si ricandiderà con le insegne del Partito dei Siciliani - Mpa.

La voce insistente che circola è di un Minardo pronto ad incassare il ringraziamento del Pd per l´appoggio dato a Buscema in questi quasi cinque anni di sindaca tura. Ringraziamento concretizzatosi in un candidatura democratica di secondo piano

Riccardo Minardo potrebbe ricostituire un asse Modica – Palermo – Roma con il nipote Nino, deputato nazionale, anch´egli intenzionato a lasciargli campo libero, magari in cambio di un futuro sostegno e di un´ alleanza salda alle prossime amministrative. Fin qui la politica. Ma i modicani cosa ne penseranno? Saranno disponibili ad accettare trasversalità varie? La risposta la potrà dare solo l´urna, ma l´impressione è che il gradimento per questi piccoli «giochetti» della politica sia oramai prossima allo zero. Ed alla fine il conto, salato, potrebbero pagarlo tutti: sia i candidati beneficiari della trasversale astensione, sia gli «attori» di questo scialbo teatrino.


E BASTA CON I DINOSAURI!!!!
15/09/2012 | 21.27.00
biagio

E basta con i soliti noti!

Ma possibile che non ci sia un ricambio ?

Godetevi la pensione, lasciate spazio alle idee nuove, ai giovani, relegatevi un ruolo "da presidente" per carità ma aspirare nuovamente al ruolo di parlamentare regionale dopo Palazzo Madama è come ripetere le scuole elementari.....

Cosa ci sia di così esaltante proprio non riesco a capirlo!

Biagio


Mai sentito parlare di "sarcasmo"?
15/09/2012 | 17.35.08
bertoldo

Il povero Paolo (vedi precedente commento) evidentemente non ha mai sentito parlare di "sarcasmo". Beh, in giro ci sono anche buoni dizionari...
(Ma credo sia proprio l´unico a non averlo capito!).


c´è anche un´altra visione delle cose
15/09/2012 | 14.02.44
alex

certo, certi nomi non potranno abbattere i vip della politica, ma a volte bisogna anche scegliere tra vecchie proposte o proposte che lascino spazio a volti e nomi nuovi. potrebbe anche accadere che l´elettorato li voti.


l´effetto che fa
15/09/2012 | 11.42.44
attila

Se poi volete provare a tutti i costi l´effetto che fa tagliarsi i cosiddetti, votale pure per certa gente. I gusti sono gusti!


miglio politico ibleo???
15/09/2012 | 10.59.26
paolo

Senti una cosa caro mio bel ruffiano, partiamo dal fatto che io non sono modicano, ma non ti vergogni ha definirlo il miglior politico degli ultimi 50 anni???? Se fosse tale non sarebbe stato indagato per quello che ha fatto, non penso che la magistratura sia matta da mandare avvisi di garanzia solo per il piacere di farlo, quindi andiamoci piano con i complimenti "gratuiti"....a meno che tu sia uno di quelli che a cosi tanto leccato fin quando ti ha dato una "sistemazione" oppure sei un parente stretto del carissimo "onorevole"..ma stai zitto!!!!