Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:15 - Lettori online 1042
MODICA - 27/09/2007
Politica - Modica - Centro sinistra all’attacco sul fitto del tribunale

"Torchi non è più credibile"

D’Antona: "Ha incrinato il rapporto di fiducia con il consiglio" Foto Corrierediragusa.it

Il centro sinistra attende le determinazioni del consiglio comunale e dell’amministrazione sul fitto del tribunale. I consiglieri dell’opposizione intendono andare fino in fondo e non esiteranno a fare ricorso alla Corte dei conti per fare definitiva chiarezza sul bilancio del comune. La conferenza stampa tenuta a palazzo S. Domenico alla presenza di tutti gli otto consiglieri del centro sinistra, del consigliere provinciale Ignazio Abbate e di Antonello Buscema, è stata pacata nei toni ma dura nella sostanza (nella foto un momento dell´incontro).

« Il sindaco sapeva e non ha fatto menzione della lettera del direttore generale del ministero al momento della discussione e dell’approvazione del bilancio ? ha denunziato Vito D’Antona ? Ha incrinato con il suo comportamento il rapporto tra amministrazione e consiglio perché da ora in poi non sarà più credibile».

« Le giustificazioni di sindaco ed assessore ? ha rincarato la dose Antonello Buscema ? sono infantili e risibili. La questione non è politica e non dipende dalla presenza o meno di un governo di destra o di sinistra a Roma. Il funzionario ha detto chiaro e tondo che il fitto non è dovuto. Allo stato dei fatti nessuno ha risposto nel merito al problema sollevato dal centro sinistra».

Giovanni Giurdanella ha chiarito che la risposta del direttore generale del ministero è arrivata dopo la richiesta del sindaco del 27 maggio di avere accreditate le somme del fitto che l’amministrazione calcola in 5 milioni di euro per gli anni passati. Il Ministero ha risposto picche facendo riferimento a leggi precise che non prevedono fitti per i comuni su immobili costruiti con finanziamenti dello stato, come nel caso del tribunale di Modica».
« Ci sono responsabilità diffuse in questa vicenda ? ha rincarato D’Antona- qualcuno deve rispondere per i gravissimi errori fatti siano essi amministratori , funzionari o revisori dei conti».