Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:40 - Lettori online 1371
MODICA - 26/09/2007
Politica - Modica - Fibrillazioni a palazzo San Domenico

Fuoco incrociato su Torchi

A tenere banco i debiti e le dimissioni chieste a Scarso e Mavilla dopo la fuoriuscita da Forza Italia Foto Corrierediragusa.it

Piero Torchi è sotto il tiro dell’opposizione per la questione del fitto del tribunale, ma anche sul piano politico si registra una certa frenesia, proprio a seguito del terremoto Minardo.

A cominciare da Forza Italia, che preme per il chiarimento e per le dimissioni di Federico Mavilla ed Enzo Scarso. Franco Militello, capogruppo di Forza Italia, è ritornato sull’argomento rispondendo a Riccardo Minardo, accusato di « bramosia di poltrone e di potere che rasenta la bulimia».

Ancora una volta l’invito di Militello per Scarso e Mavilla è inequivocabile « Dimissioni». L’Udc sente aria di fronda ed ha convocato per lunedì la segreteria cittadina per preparare una risposta adeguata; sarà presente anche Peppe Drago a testimonianza della delicatezza del momento. Dal canto suo l’opposizione rincara la dose sul fitto del tribunale e Vito D’Antona lancia l’allarme sul bilancio di palazzo S. Domenico.

« La situazione è insostenibile ? dice D’Antona ? Oltre ai sei milioni del tribunale che mancano ci sono decreti ingiuntivi per quasi dieci milioni; tremilioni e mezzo della Multiservizi,un milione 200mila dell’Agesp, le rateizzazioni da pagare a Scicli per sette milioni ed all’università di Catania per tre milioni oltre ai compensi alle cooperative in ritardo di sette mesi".

Da parte sua Piero Torchi rimanda a tutta la corrispondenza avuta con il ministero di Grazia e giustizia negli ultimi anni e non mette in discussione i sei milioni di euro in ballo. Torchi si è riservato di parlare con documenti e cifre e lascia per il momento la parola a Gino Veneziano « La somma dovuta dal ministero, dice il segretario Udc, ha tutti i crismi di legittimità, come confermato dall’allora governo di centro destra. Anche Mastella prima dell’estate in un incontro con Torchi aveva dato ampie assicurazioni sul pagamento del fitto.»