Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 694
MODICA - 06/02/2008
Politica - Modica - Nomi papabili per un posto a Sala d’Ercole

Fioccano le candidature
all´Ars per il centro sinistra

La coalizione si organizza: D’Antona uomo di punta di Sd Foto Corrierediragusa.it

Il centro sinistra si organizza e comincia a pensare in funzione elezioni. Se nel centro destra i giochi in città sembrano ormai fatti o quasi, con l’unica riserva ancora da sciogliere della candidatura di Piero Torchi alle regionali, nel Pd e nella Sinistra Democratica il percorso è appena accennato. Le assemblee dei due maggiori partiti della sinistra sono per il momento interlocutorie in funzione candidature.

« Troppo presto ? dice Antonio Borrometi ? E’ un argomento che non abbiamo neppure sfiorato. Per il momento pensiamo all’appuntamento di domenica quando eleggeremo il coordinamento del Pd ed i componenti del direttivo provinciale. Ogni altra discussione è rinviata.» Per l’elezione del coordinatore sono confermate le previsioni che portano ad Antonello Buscema con Giancarlo Poidomani quale vice.

Per la sinistra Democratica si è scomodato anche Gianni Battaglia per presenziare ai lavori della riunione operativa tenuta nei locali della camera del lavoro che ha portato alla nomina dei componenti il nuovo coordinamento. Vito D’Antona (nella foto), Ignazio Abbate, Vincenzo Iozzia, sono gli uomini di punta di Sd che mira ad aggregare le forze della sinistra. « Progettiamo liste unitarie con Comunisti italiani, Rifondazione e Verdi ? dice Vito D’Antona ? Inoltre ci poniamo il problema di avviare un dialogo con il Pd per evitare di andare da soli e divisi all’interno del centro sinistra. In questo senso abbiamo programmato due incontri; il primo con i partiti della sinistra ed il secondo con il Pd per avviare il discorso. Per le candidature non è ancora il momento anche se è avviata una discussione. Si può dire solo che come sinistra Modica avrà una sua espressione per le regionali.»

D’Antona non conferma ma potrebbe essere lo stesso capogruppo a palazzo S. Domenico a correre per le regionali visto che Gianni Battaglia conta molto sull’esponente modicano. In caso di nuove amministrative Vito D’Antona è il nome che Sd spenderebbe con il Pd per la corsa alla candidatura di palazzo S. Domenico vista l’esperienza amministrativa maturata sia da consigliere sia da amministratore.

Nel Pd tuttavia matura la convinzione che sia arrivata l’ora del rinnovamento e dei giovani. Le ultime esperienze hanno tracciato il solco tra la vecchia e la nuova generazione. « Escludo ogni mia partecipazione ? dice Antonio Borrometi , che alle scorse regionali chiuse a quota 4mila 600 voti ma fu sorpassato da Roberto Ammatuna.

Modica tuttavia dovrà esprimere una candidatura forte ed autorevole ed il Pd è alla ricerca di nomi. Come Borrometi anche Giuseppe Barone si tira fuori dal gioco ed Antonello Buscema non è disponibile dopo la sua partecipazione alle amministrative. Giancarlo Poidomani potrebbe essere un nome da spendere mentre per palazzo S. Domenico le idee nel Pd sono più chiare. L’astro nascente è Giovanni Giurdanella; 38 anni, avvocato, capogruppo a palazzo S. Domenico, faccia nuova della politica modicana.