Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 1089
ISPICA - 10/06/2010
Politica - Ispica: primo impegno, l’approvazione del bilancio di previsione

Ispica: proclamati i 20 neo eletti al consiglio comunale

Su Massimo Dibedetto, ex presidente della civica assise, incombe ora il compito di riunire la civica assise

Proclamati i venti neo eletti consiglieri comunali, rappresentanti della nuova massima assemblea cittadina. Ciò significa che l’Ufficio centrale elezione diretta del sindaco e della civica assise (la sezione numero uno) ha ritenuto valide tutte le operazioni di voto, ultimando i lavori elettorali.

I candidati al consiglio comunale non eletti per una manciata di voti si trovano adesso in condizione di richiedere e visionare i verbali prodotti dall’Ufficio centrale. Decidendo, se lo ritenessero opportuno, di ricorrere al Tribunale amministrativo per il riesame (Tar). Sarebbe il caso di Anna Maria Gregni, candidata nella lista Insieme per Ispica. Nonostante abbia conseguito 160 preferenze, tre voti hanno di fatto impedito che la lista raggiungesse il quorum, non superando lo sbarramento imposto dal cinque per cento. Se la consigliere uscente la spuntasse, toglierebbe il posto al consigliere Salvatore Spatola (125 voti), eletto nella lista Rustico sindaco. Gregni, però, non è intenzionata a rivolgersi al Tar.

Su Massimo Dibedetto, ex presidente della civica assise, incombe ora l’impegno di riunire il consiglio comunale, rispettando il termine dei quindici giorni dalla proclamazione dei consiglieri.

L’assise, che sarà presieduta dal primo degli eletti Serafino Arena, sarà utile al giuramento dei consiglieri, del sindaco e all’elezione del nuovo presidente del consiglio comunale.

Il primo impegno istituzionale dei consiglieri comunali sarà invece quello di approvare il bilancio di previsione entro il 30 giugno. Ma la dotazione dell’importante strumento economico del Comune è subordinata all’adozione da parte della giunta municipale non ancora costituita.

Il sindaco Piero Rustico dovrebbe nominare i quattro assessori nei prossimi giorni. I nomi che circolano sono sempre i medesimi, legati ai primi quattro eletti con più voti al consiglio comunale (o di chi per essi): Arena (Pdl), Gianni Tringali (Udc) a cui andrà anche la carica di vicesindaco, Titta Genovese e Carmelo Oddo.