Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 1012
ISPICA - 30/11/2007
Politica - Ispica - Il sindaco ribadisce la sua posizione

Rustico: "? in atto una verifica amministrativa e non politica"

L’azzeramento della giunta non s’ha da fare Foto Corrierediragusa.it

«? in atto una verifica amministrativa e non politica. Quella politica indicherebbe infatti una crisi. E la mia maggioranza, amministrativa e consiliare, gode invece di ottima salute. Vedo i rappresentanti dei partiti della colazione di centrodestra e con loro mi confronto non perché mi trovo ad un giro di boa, segnato dallo scoccare dai due anni e mezzo del mio mandato, ma in quanto questo faccio da trenta mesi, sin dall’inizio della mia sindacutura»: lo dichiara il sindaco Piero Rustico (nella foto), forse, ormai, stanco di ripetere sempre le stesse cose.

Il primo cittadino ispicese, sembra palese, non desidera azzerare la giunta. Si ritiene però consapevole di quello che è ormai divenuto un caso: l’avvicendamento di Marisa Moltisanti, esponente di Alleanza nazionale e assessore alla Pubblica istruzione. Dovrebbe sostituirla il collega di partito Giuseppe Geraci, che ritiene che l’assessorato gli spetti di diritto in virtù dei due rappresentanti in consiglio comunale espressione della sua corrente: Anna Infanti e Salvatore Monaca, che non hanno ancora ufficialmente aderito nel partito, in quanto prima attendono l’esito di tale verifica condotta dal sindaco.

Diversamente, gli accordi elettorali, previi alle amministrative del 2005, «garantiscono» la delega della senatrice Moltisanti. Quei medesimi accordi che sancivano dopo due anni e mezzo dalle elezioni comunali un eventuale cambio della guardia in giunta se il caso lo avesse richiesto.

«Ad esempio ? spiega il sindaco Rustico ? confrontandomi con Forza Italia e con Udc, i rappresentanti di questi due partiti, in linea di massima, non ritengono opportuni degli eventuali avvicendamenti in giunta. Piuttosto, pensano sia più costruttivo offrire ai concittadini la continuità amministrativa. Naturalmente ? precisa ? sono a conoscenza delle richieste avanzate da An. Prima di decidere in tal senso, mi confronterò con leader dei partiti della coalizione».

A quanto pare, quindi, le sorti della senatrice Moltisanti potrebbero essere decise dai deputati Innocenzo Leontini (Fi), Peppe Drago (Udc) e Carmelo Incardona (An).

Novità provengono invece dal fronte del Movimento per l’autonomia di Raffaele Lombardo. I vertici del movimento avocano a sé qualsiasi tipo di decisione rispetto alla linea politica che deciderà di assumere il partito. Si tratta di un chiaro messaggio rivolto ai sostenitori ispicesi che, alla stregua di Guelfi e Ghibellini, siedono su fronti opposti in consiglio comunale: Anna Maria Gregni e Salvatore Garofalo. Non è escluso che Garofalo, presto, possa dichiararsi indipendente.